No Tav ferito da lacrimogeno, la Procura chiede l’archiviazione ma il gip ordina nuove indagini

dicembre 10 2014
Era stato colpito l’8 dicembre 2011 da un lacrimogeno lanciato dalle forze dell’ordine davanti al cantiere della Torino – Lione a Chiomonte. Il ragazzo di 16 anni per quel colpo subì un trauma temporale con paralisi del nervo facciale e altri danni. Oggi il giudice delle indagini preliminari Stefano Vitelli del Tribunale di Torino ha respinto la richiesta della Procura di archiviare il caso. Infatti vuole un supplemento d’indagini sull’operato della polizia e dei carabinieri in quel giorno in quanto, secondo il giudice, la vicenda non è stata ricostruita completamente.

Il 16enne aveva presentato una querela contro ignoti per lesioni volontarie.

No Tav ferito da lacrimogeno, la Procura chiede l’archiviazione ma il gip ordina nuove indaginiultima modifica: 2014-12-10T21:03:37+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *