Lancio di lacrimogeni sul presidio No Tav

24 LUGLIO 2020

LINKEMBED

Lacrimogeni

Ancora tensioni in Val Susa | CorriereTv

In Valsusa un’altra giornata di battaglia. Dopo un pomeriggio di tregua è stato lanciato un altro appello e alle 18,30 un centinaio di persone si sono radunate sotto la tettoia di Giaglione per raggiungere il presidio. Tanti giovani e qualche volto storico della protesta. Dopo una breve assemblea, gli zaini si sono riempiti di bottiglie di acqua, scatolette e provviste. E il corteo è partito per una passeggiata improvvisata nei boschi, seguendo due percorsi diversi. Dopo mezz’ora di camminata un gruppetto di No Tav ha tentato di ripristinare la barricata sul lato cantiere, ma la polizia ha reagito lanciando i lacrimogeni. Molti sono tornati al campo sportivo, ma qualcuno è rimasto a presidio. E c’è da scommettere che domani sarà un’altra giornata di lotta (massimo massenzio)

Lancio di lacrimogeni sul presidio No Tavultima modifica: 2020-08-04T10:30:46+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *