I medici in rivolta: adesso lo scudo penale può slittare

https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/04/06/i-medici-in-rivolta-adesso-lo-scudo-penale-puo-slittare/5761002/

I medici in rivolta: adesso lo scudo penale può slittare

Le associazioni invocano il ritiro dell’emendamento targato Pd che “salva” cliniche e dirigenti. Il capogruppo Marcucci arretra: “Pronto a correzioni”

E ora lo scudo penale e civile per medici e ospedali potrebbe slittare. Perché allo stato attuale “è un problema e forse ora non ce lo possiamo permettere” riassume in serata una fonte di governo. Perché è vero, tutti i partiti hanno presentato in Parlamento emendamenti al decreto Cura Italia per proteggere da richieste di risarcimento e cause penali i camici bianchi e gli infermieri, in lotta contro il coronavirus.

Ma in diversi testi , primo tra tutti quello elaborato dal Pd, lo scudo si è dilatato fino a proteggere anche i dirigenti di strutture pubbliche e private, dagli ospedali fino a cliniche e Asl. Così molte associazioni di medici e tanti avvocati hanno alzato la voce. E diversi partiti si stanno sfilando, convincendo il governo che “forse ora non siamo pronti”. E c’entra innanzitutto l’emendamento dei dem, a prima firma del capogruppo in Senato Andrea Marcucci. Un testo dove è previsto che “le condotte gestionali e amministrative poste in essere in violazione dei principi del Servizio sanitario nazionale” siano punibili solo nei casi in cui venga accertato “il dolo dell’agente o del funzionario che le ha poste in essere o che vi ha dato esecuzione”. Proposte “sprezzanti” secondo l’Ordine dei medici di Parma, infuriato per “le immunità che si stanno cercando di adottare a favore delle strutture sanitarie in caso di danni agli operatori e per il contentino ambiguo che si vuole elargire ai camici bianchi in prima linea”. Ed è insorto anche l’Ordine dei medici di Roma: “Ci sono emendamenti vergognosi che offendono medici e sanitari, e vanno ritirati subito”. Una slavina a cui si è subito adeguato Matteo Salvini, che sabato ha fatto ritirare un emendamento simile della Lega. Ieri mattina Marcucci lo faceva notare, accusando: “Era la Lega a volere una sanatoria di massa per tutti i datori di lavoro, il mio testo non l’ha mai prevista in nessun caso”.

Però in serata il peso delle polemiche, con la forzista Mara Carafagna a pungere di rinforzo (“Nessun emendamento può consentire di farla franca ai dirigenti che non hanno fornito le protezioni necessarie”) ha spinto Marcucci a una parziale marcia indietro: “Domani (oggi, ndr) incontrerò in video conferenza i rappresentanti della Federazione degli ordini medici per valutare le correzioni che risultano più utili al mio emendamento”. Sempre oggi potrebbero vedersi i capigruppo dei partiti in Senato, proprio per cercare una quadra sullo scudo. E anche da ambienti parlamentari soffiano che “sarebbe il caso di prendere più tempo”. Anche se le indiscrezioni nei Palazzi raccontano che il provvedimento starebbe molto a cuore al Quirinale, e questo potrebbe essere un freno al rinvio. Nell’attesa il M5S è attestato su uno scudo ‘solo’ per medici e infermieri. E fonti grilline sussurrano: “L’emendamento Marcucci non piace neanche a diversi del Pd”.

I medici in rivolta: adesso lo scudo penale può slittareultima modifica: 2020-04-09T08:46:42+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *