Femminista svedese su immigrati: “Ci stuprano perché bloccati emotivamente”

senza parole. Dato che sono bloccati emotivamente, praticamente è ingiusto che lo siano anche a livello legale dato che lo stupro è reato? Si deve arrivare a tanto a nome dell’integrazione?
Lisa Magnusson è una femminista svedese che scrive per il giornale Metro, già tristemente nota, perché nel marzo del 2012 scrisse, dopo la pubblicazione di dati statici sui reati, che non è “sorprendente” che gli immigrati stuprino donne e ragazzine svedesi, lo fanno perché “emotivamente bloccati” e quindi sarebbe “razzista espellere gli stupratori verso i loro paesi”.
L’ultima fatica giornalistica della Magnusson, arriva dopo la decisione di limitare l’ingresso di profughi siriani in Svezia: “Gli svedesi e gli europei sono riusciti a crearsi una vita migliore delle persone nel Terzo Mondo, per mera fortuna. E’ stata pura la fortuna che ci ha fatto nascere in Svezia. Quindi è giusto far entrare chi è stato meno fortunato”.
Femminista svedese su immigrati: “Ci stuprano perché bloccati emotivamente”ultima modifica: 2014-12-12T22:04:02+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *