La quenelle: il saluto anti sistema che fa indignare i piani alti!

ss
 
Il nome “quenelle” in italiano significa letteralmente “polpetta”. Il saluto consiste nel tendere un braccio verso il basso e nel mentre appoggiare l’altro braccio sulla spalla opposta con il palmo aperto e le dita tese (come nelle foto) . Il gesto è stato inventato dal comico francese Dieudonnè, leader di un movimento anti-europeista, avverso alle massonerie ed in aperta opposizione all’asse Washington-Tel Aviv. In sintesi un movimento profondamente identitario ma contrario a qualsiasi forma di razzismo (lo stesso Dieudonnè è di origine nord-africana).
Il significato del gesto è stato spiegato dallo stesso politico francese all’epoca della sua candidatura alle elezioni europee del 2009. Dieudonnè dichiarò al quotidiano “Liberation” di essere molto contento di trascinare letteralmente la sua piccola “quenelle” nel culo di quelli che stanno in alto e più in generale del sionismo (movimento politico alla base degli accordi tra Washington e Tel Aviv ed indirettamente responsabile delle guerre in medio oriente). Più in generale il comico ha definito la quenelle semplicemente come un simbolo di disobbedienza al sistema a cui appartengono indistintamente politici media ed alta finanza.
Oggi in Francia fare il saluto della “quenelle” è diventato un fenomeno di costume e, come di consueto in casi del genere, il sistema sta cercando di demonizzarlo. C’è chi parla di gesto razzista, di gesto volgare e chi addirittura, con una buona dose di fantasia, ha asserito che la quenelle sarebbe un “saluto nazista al contrario”.
Non possiamo che accogliere con piacere la notizia che oggi, oltre ai cellulari da 1000 euro ed alla generale corruzione dei costumi, anche dichiararsi apertamente in opposizione al sistema sia considerato “alla moda”.
  
20131228-152411
20131228-152433
20131228-152444
La quenelle: il saluto anti sistema che fa indignare i piani alti!ultima modifica: 2013-12-30T09:13:06+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *