Dio scende all’inferno?

http://www.tgvallesusa.it/?p=3755

SCRITTO DA: GABRIELLA TITTONEL – DIC• 04•13

Gabriella_33_no tav Clarea 4 12 2012 015

Ancora poche ore e si saprà se verrà celebrata e da chi la messa in onore di Santa Barbara nel cantiere del tunnel geognostico, in val Clarea, di quella che potrà essere l’alta velocità valsusina.

I “se” sono indispensabili dopo la notizia che è rimbalzata ieri su testate giornalistiche e su siti internet circa la richiesta inoltrata da Ltf al vescovo di Susa monsignor Alfonso Badini Confalonieri di poter celebrare la messa nell’appena iniziato tunnel e di poter contare per tale incarico su un sacerdote della valle.

Netto il rifiuto del vescovo, che ha avanzato ragioni di opportunità, volte a non dividere una comunità già segnata tra favorevoli e contrari all’opera.

Continua così una discussione mai risolta già dalla prima richiesta fatta lo scorso anno e che vide per i festeggiamenti per la santa protettrice dei lavoratori delle miniere e degli esplosivi unicamente un momento conviviale, mentre la celebrazione pare si fosse tenuta altrove. Mentre l’icona della santa venne sistemata sopra l’apertura del tunnel il giorno successivo.

Ora la questione si è riproposta.

Ma ciò che è veramente singolare è proprio questa celebrazione, più simile, in questo contesto, a un rito scaramantico piuttosto che a una convergenza di fede.

Gabriella_33_particolareLe domande non possono non sorgere. Come richiamare sentimenti di famigliarità, di amicizia, di rispetto quando in questo luogo vi sono non ascolto, prevaricazione, nascondimento di fatti che andranno a ledere la vita di una intera comunità? Si parla di inquinamento d’acqua, di moria di pesci, ma ciò che è evidente per tutti è ora l’inquinamento dell’aria, inquinamento da polveri sottili, che s’innalzano oltre la vallettina e si spargono su tutto il territorio valligiano. Polveri pronte a insediarsi in polmoni e sistemi circolatori per poi con fantasia trasformare cellule.

Come far riferimento a un Padre comune se tra umani in questo non luogo sono state innalzate strazianti barriere di metallo, si è instaurato il sospetto, si è portato l’apparato di guerra?

Vien da dire che Dio fra qualche ora scenderà all’inferno, nel luogo dove quanto ha saputo suscitare dalla sua ininterrotta creatività e bellezza regolarmente e quotidianamente viene seppellito dal cemento, distrutto sotto  le ruspe nel nome di una improbabile futura necessità!

Gabriella Tittonel

3 dicembre 2013

Dio scende all’inferno?ultima modifica: 2013-12-04T08:53:26+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *