Indesit: spostato il tavolo al Ministero

il 4 novembre 8 ore di sciopero

FABRIANO Otto ore di sciopero per i lavoratori Indesit il 4 novembre, nuova data del tavolo presso il Ministero dello Sviluppo. Le hanno proclamate le segreterie provinciali di Ancona di Fim. Fiom e Uilm in modo di permettere la partecipazione dei lavoratori a Roma. Ieri i lavoratori di Indesit Company, tolto il presidio sulla SS76, erano tornati allo stabilimento di Albacina, invadendo tutte e due le carreggiate della Sp 256. Si erano ritrovati alle 8,30, davanti allo stabilimento di Albacina, gli operai della Indesit degli impianti di Melano e della stessa Albacina. Quindi Il corteo di 300 lavoratori di Indesit Company aveva presidiato la SS76, bloccando il traffico. I manifestanti, guidati dai vertici locali di Fim, Fiom e Uilm avevano distribuito volantini agli automobilisti, in cui si scusavano per gli eventuali disagi e ribadiscono i tre punti cruciali che porteranno al tavolo ministeriale del 31 ottobre sul piano di riassetto del gruppo: «mantenere sviluppo, industria e occupazione in Italia». Il traffico era stato deviato verso altre uscite prima di quelle di Albacina.

Una protesta chiaro inequivocabile sintomo che le ultime novità illustrate dal presidente e amministratore delegato di Indesit Marco Milani nel corso dell’ultimo confronto non ha convinto affatto i sindacati. Sono stati organizzati sette pullman da lavoratori e sindacati per il viaggio a Roma di giovedì, in occasione del vertice tra Indesit Company e parti sociali al ministero dello Sviluppo economico.

Secondo il segretario provinciale della Uilm Vincenzo Gentilucci, che era alla testa del corteo insieme e Andrea Cocco (Fim) e Fabrizio Bassotti (Fiom), «è stata una manifestazione ampiamente partecipata e sentita dagli oltre 300 lavoratori che hanno aderito questa mattina al blocco della SS76 all’altezza dello svincolo di Albacina. Questo significa – ha aggiunto – che quanto proposto ad oggi dalla Indesit sul tavolo ministeriale non viene giudicato in modo positivo dai lavoratori. Ci aspettiamo che l’Indesit il prossimo 31 ottobre ci porti novità sostanziali che possono permettere di avviare una trattativa seria».
Da fonti sindacali si è poi appreso appunto che il tavolo presso il ministero dello Sviluppo economico sul piano di riassetto di Indesit Company, previsto per il 31 ottobre, è stato rinviato al 4 novembre alle 10.

Lunedì 28 Ottobre 2013 –
http://www.ilmessaggero.it/marche/operai_indesit_protesta_fabriano_statale/notizie/346210.shtml


Indesit: spostato il tavolo al Ministeroultima modifica: 2013-10-29T14:36:00+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *