Torino: Rapporto «Giorgio Rota», città spaccata disoccupazione vicina al mezzogiorno

come? Povertà al Nord? Impossibile, son tutti ricchi evasori.
Fassino la città ha saputo reagire???Cioè? Non ci sono più indigenti? Ha garantito vitto e alloggio a tutti per sempre? Ammazza che mago….

7 giugno 2014

È una città spaccata in due quella che emerge dal Quindicesimo Rapporto «Giorgio Rota» su Torino. Il rapporto parla di «punte di successo inserite però in un tessuto economico e sociale che invece fa fatica a reggere la competizione». In particolare, il lavoro a Torino «costituisce un’emergenza crescente. I tassi di disoccupazione sono ormai prossimi a quelli del Mezzogiorno» si legge nell’indagine che spiega «la situazione torinese sta peggiorando vistosamente. Il tasso di disoccupazione generale continua a crescere (nel 2013 toccando l’11,4% Torino supera tutte le province metropolitane del centro nord), ma è soprattutto la disoccupazione giovanile a destare maggiori preoccupazioni». In questo contesto nonostante alcuni segnali positivi di ripresa si registra «una polarizzazione crescente , tra contribuenti ad alto e basso reddito, tra zone della città (in termini tanto di valori immobiliari quanto di indicatori di malessere sociale), tra adulti che riescono a restare nel mercato del lavoro, pur a fatica, e giovani che invece stentano ad entrarci». Anche per il sindaco Piero Fassino è «la disoccupazione giovanile a preoccupare di più» unita «all’emergenza casa». Il primo cittadino ha però sottolineato che «per me resta un punto fermo che i servizi alla persona vadano garantiti, magari prendendo delle misure, ma l’offerta non deve diminuire». Secondo Fassino in questo contesto di crisi «la città ha saputo reagire e non si è fermata». La sfida è che «le trasformazioni della città vadano a beneficio di tutti i cittadini. L’obiettivo – ha rilevato il sindaco – è una maggiore coesione sociale, riducendo le differenze tra centro e periferia, tra chi sta male e chi sta bene». Per farlo «non basta l’attore pubblico, che deve comunque garantire una regia forte, ma serve fare relazione con tutti gli stakeholders pubblici e privati del territorio» ha concluso.

Fonte Adnkronos

Torino: Rapporto «Giorgio Rota», città spaccata disoccupazione vicina al mezzogiornoultima modifica: 2014-06-09T22:34:27+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *