Ravenna: Chiude l’ex Vinyls, operai senza sussidi in attesa di ricevere le paghe Cigs di 4 mesi

Però la TASI da pagare arriva

7 giugno 2014
Una lunga vicenda iniziata quasi dieci anni fa si è conclusa “nel peggiore dei modi” il 30 maggio. L’azienda Coem – ultimo di tanti nomi di uno stabilimento che si è chiamato Ineos, Evc, Vinyls – ha chiuso i battenti, questa volta definitivamente, anche se il concordato non è ancora stato definito. L’impianto e la palazzina uffici direzione sono stati recintati e sono stati tolti acqua, luce e gas. “E’ la fine della produzione di PVC in Italia – scrivono i sindacati -.Sottolineiamo ancora una volta che quello di Ravenna era l’unico stabilimento rimasto in Italia per la produzione di Pvc, e che il nostro Paese in buona parte ha molte piccole e medie imprese manifatturiere che utilizzano come materia prima proprio il Pvc, con un consumo annuo di circa 700.000 tonnellate. Ora queste piccole e medie imprese saranno costrette a rifornirsi solo dall’estero, ovviamente al prezzo che stabiliranno gli altri Paesi europei e/o extra europei, con la conseguente perdita di competitività per il sistema Italia”.
Dal 18 giugno i lavoratori saranno posti in mobilità dopo avere vissuto la vertenza in tutte le sue forme e “dopo essere riusciti con il massimo impegno e sacrificio a rendere l’impianto perfettamente pronto per la produzione di Pvc/s raggiungendo lo scopo, ora stanno ricevendo le lettere di licenziamento.(…)

Leggi tutto su romagnanoi
http://www.crisitaly.org/notizie/ravenna-chiude-lex-vinyls-operai-sussidi-in-attesa-ricevere-paghe-cigs-4-mesi/

Ravenna: Chiude l’ex Vinyls, operai senza sussidi in attesa di ricevere le paghe Cigs di 4 mesiultima modifica: 2014-06-09T22:38:50+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *