Grillo attacca la #Picerno ma scrive male il nome

Lo scontrino della Picierno
Floris che legge ogni singola voce dello scontrino portato dalla piddina Picierno, vedi :

https://twitter.com/pinapic

autrice di una gaffe memorabile, vedi :

http://it.ibtimes.com/articles/65573/20140429/picierno-spesa-80-euro-renzi-europee-pd-capolista.htm

è una delle pagine più surreali, servili, false, indecorose e grottesche della Tv italiana di tutti i tempi. Questa qui è fuori come un balcone, le ride dietro mezza Italia (con 80 euro si fa la spesa per due settimane!) e insiste pure spalleggiata dal conduttore, complice e bugiardo, invece di vergognarsi e stare zitta. Basta prendere i dati Istat (riferiti al 2012) per verificare che la spesa mensile della famiglia italiana media per sole bevande ed alimentari ammonta a 468.32 euro, vedi :

http://dati.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DCCV_SPEMMFAM

cioè 234,16 euro ogni due settimane, cioè circa TRE VOLTE quanto dice questa poveretta. Ma la Picierno quelli del Pd dove l’hanno trovata, nell’uovo di Pasqua?

Come si fa a dire idiozie simili? Se una capolista alle europee è questa oca giuliva, chissà gli altri!

Massimo Lafranconi, Lecco

il giornale dell’europa delle banche ecco cosa nota di questa vicenda di OFFESE ED INSULTI agli italiani

che Grillo scrive male il nome, mica che questa donna, (quindi santa in quanto tale) ha sparato una cazzata micidiale offendendo migliaia di persone che non riescono a sopravvivere

Alla Casaleggio Associati, nel lanciare l’hashtag, hanno dimenticato una “i” nel cognome di Pina Picierno

Tutto quello che si può comprare con 80 euro: Pina Picierno, capolista del Pd alle Europee nella circoscrizione Sud, ieri sera a Ballarò ha sfoderato uno scontrino «chilometrico» (parole sue), la lista della spesa che si può fare con gli 80 euro di sconto sull’Irpef promessi da Matteo Renzi. La trovata, però, non è piaciuta ai Cinquestelle. Il blog di Beppe Grillo le ha dedicato un post polemico, lanciando pure l’hashtag. Che da questa mattina è ai primi posti delle tendenze italiane su Twitter. Peccato che i frettolosi critici pentastellati non si siano curati di verificare come si scrive il nome della deputata campana: «Lo scontrino della #Picerno».
Che poi, il testo del minipost, inviato da Massimo Lafranconi da Lecco, citava correttamente il cognome della deputata campana del Pd. Ma alla Casaleggio Associati, nel lanciare l’hashtag, hanno dimenticato una “i”.
http://www.europaquotidiano.it/2014/04/30/grillo-attacca-la-picerno-ma-scrive-male-il-nome/

quelli di europa quotidiano non si sono certo premurati di verificare questa idiozia.

Certo se una come la Picierno può andare a mangiare alla bouvette o cenare fuori addebitando le spese ai cittadini italiani sfido che si può permettere di comprare due cose al super

Ma il resto dei sudditi non mangia alla bouvette né addebita le spese del ristorante alla collettività

Grillo attacca la #Picerno ma scrive male il nomeultima modifica: 2014-05-01T18:50:27+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *