“I soldi dell’Unicef sarebbero finiti alla società della famiglia Renzi”

ma niente di grave, silenzio, il Pd ruba a fin di bene no?
 
L’ipotesi è che Andrea Conticini, marito della sorella del premier Matilde, abbia utilizzato scorrettamente fondi Unicef per iniettare capitale in tre società, tra cui la Eventi 6 della famiglia Renzi
 
di Marco Dozio
– 18 Luglio 2016 alle 21:27
 
unicef pd
Foto ANSA
 
I soldi dell’Unicef sarebbero finiti alla società della famiglia Renzi. L’ipotesi, inquietante, è stata rilanciata ieri dal Fatto Quotidiano in un’inchiesta firmata da Marco Lillo. Al centro della vicenda c’è il cognato di Matteo Renzi, Andrea Conticini, marito della sorella Matilde.
 
Conticini, stando alle ricostruzioni di stampa, sarebbe accusato di reimpiego di capitali (un articolo che nei primi due commi contiene il riciclaggio, come precisa Lillo) per aver utilizzato scorrettamente fondi Unicef destinati ai bambini dell’Africa, secondo l’accusa confluiti in tre società tra cui la Eventi 6 della famiglia Renzi. Il tutto attraverso un’associazione della famiglia Conticini che operava con l’Unicef. La Eventi 6 è la società di cui Matteo Renzi è stato dirigente in aspettativa fino al 2014. Le altre due società in cui sarebbero finiti i soldi destinati alle campagne di sensibilizzazione per i bimbi africani farebbero capo ai coniugi Patrizio Donnini e Lilian Mammoliti: il primo è l’uomo della comunicazione di Renzi e di altri dirigenti del Pd.
“I soldi dell’Unicef sarebbero finiti alla società della famiglia Renzi”ultima modifica: 2016-07-21T10:15:54+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *