Perugia, italiana si rifiuta di fare sesso col fidanzato algerino: massacrata a calci e pugni

integrazione integrazione
 
perugia
 
Ha trascorso alcuni mesi in carcere per reati contro il patrimonio ma poi aveva avuto la possibilità di scontare il periodo agli arresti domiciliari. Ha quindi chiesto ospitalità alla donna con la quale da poco intratteneva una relazione sentimentale.
 
All’alba, l’ennesima lite tra i due è degenerata e la donna è riuscita per sua fortuna a scappare, in pantofole, pigiama e reggiseno,  da quell’uomo violento che sotto l’influenza di alcool l’aveva malmenata.  I poliziotti l’hanno soccorsa, piangente e emotivamente scossa, fuori da portone di ingresso dello stabile della sua abitazione. L’ uomo, un cittadino algerino di quarant’anni, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti, si trovava poco distante da lei, che la fissava con tono di scherno.
 
 La donna, italiana di cinquant’anni, ha raccontato che l’uomo aveva provato con degli approcci sessuali ma al suo no, aveva iniziato a colpirla con schiaffi e pugni, minacciandola di farle ancora più male. Lo straniero, non era nuovo ad atteggiamenti del genere, tanto che nei giorni passati anche i Carabinieri erano intervenuti su richiesta della donna, spaventata fino a temere per la sua vita. Immediato l’arresto e questa mattina sarà giudicato per direttissima.
Perugia, italiana si rifiuta di fare sesso col fidanzato algerino: massacrata a calci e pugniultima modifica: 2016-03-25T23:14:46+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *