Il pg non si arrende: «Quello dei No Tav fu blitz terroristico»

http://www.cronacaqui.it/cronaca/39980_il-pg-non-si-arrende-quello-dei-no-tav-fu-blitz-terroristico.html

CronacaQui
26 Aprile 2016, ore 08:27 | di Giovanni Falconieri

Il pg non si arrende: «Quello dei No Tav fu blitz terroristico»

Sul terrorismo nessun passo indietro, anzi. Perché nonostante le sentenze pronunciate dai giudici di Torino e i pareri espressi dai loro colleghi romani della Cassazione, la procura generale del capoluogo piemontese ha deciso di non arrendersi e ha scelto di proseguire sulla strada già tracciata dai due sostituti procuratori Andrea Padalino e Antonio Rinaudo e dall’ex pg Marcello Maddalena. Il nuovo numero uno della procura generale, Francesco Saluzzo, darà infatti ancora battaglia sulla “condotta con finalità di terrorismo” nell’udienza che verrà celebrata davanti alla Suprema Corte nel procedimento a carico di Claudio Alberto, Niccolò Blasi, Mattia Zanotti e Chiara Zenobi.

Dopo l’assoluzione ottenuta anche in secondo grado dai quattro attivisti No Tav accusati di aver assaltato il cantiere dell’alta velocità ferroviaria di Chiomonte, il nuovo pg ha infatti deciso di presentare ricorso in Cassazione contro la decisione dei giudici della Corte d’Assise d’Appello di Torino di non riconoscere il reato di terrorismo ai quattro imputati. Imputati che sono stati tuttavia condannati a 3 anni e sei mesi di reclusione per violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento seguito da incendio e porto d’armi da guerra in relazione all’utilizzo di bombe molotov.
Il pg non si arrende: «Quello dei No Tav fu blitz terroristico»ultima modifica: 2016-04-26T21:12:30+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *