Il presidente di Trm Torresin morto in un incidente in montagna

Stava salendo verso il Colle del Carro, a Ceresole, con alcuni amici: è precipitato in un torrente
 
toresin
Bruno Torresin, 69 anni
24/04/2016
 
alessandro previati
ceresole reale
 
Bruno Torresin, presidente di Trm, la società che gestisce l’inceneritore di Torino, è morto in un incidente in montagna, mentre con un gruppo di amici scialpinisti stava salendo verso il Colle del Carro, nella Valle di Ceresole. È precipitato in un torrente. I primi a dare l’allarme sono stati alcuno alpinisti del Cai che si trovavano in zona. Il corpo è stato recuperato dal soccorso alpino insieme all’elisoccorso del 118. L’operazione è stata resa anche più difficile dal forte vento che soffia in quota
 
Torresin è stato segretario regionale della Uil e, dal 1997 al 2001, assessore a Torino nella giunta guidata da Valentino Castellani. Negli ultimi anni ha guidato Trm, l’azienda nata per costruire e poi gestire il termovalorizzatore del Gerbido. Aveva 69 anni.
 
«Siamo tutti sgomenti e affranti per l’improvvisa scomparsa di Bruno Torresin. Persona che prima da dirigente sindacale e politico, poi da amministratore pubblico ha dedicato per anni le sue migliori energie e la sua passione civile al servizio di Torino», ha dichiarato il sindaco di Torino Fassino.
«Per me era soprattutto un amico, del quale voglio ricordare l’impegno a favore dei lavoratori, come dirigente sindacale, e della comunità torinese e piemontese, come amministratore pubblico e come protagonista del processo di realizzazione del termovalorizzatore di Torino», è il ricordo del presidente della Regione Sergio Chiamparino.
Il presidente di Trm Torresin morto in un incidente in montagnaultima modifica: 2016-04-25T23:26:34+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *