Chomsky: US generato un fondamentalista Frankenstein in Medio Oriente

6 Ottobre 2014  |
 Questo articolo è apparso su Truthout .

Per decenni, Noam Chomsky è stato ampiamente considerato come il più importante intellettuale vivente (linguista, filosofo, critico sociale e politica) e il leader statunitense dissidente dalla guerra del Vietnam. Chomsky ha pubblicato oltre 100 libri e migliaia di articoli e saggi, ed è il destinatario di decine di dottorati honoris causa da alcuni dei più grandi istituzioni accademiche di tutto il mondo. Il suo ultimo libro, Masters of Mankind: Saggi e Conferenze, 1969-2013 , è appena stato pubblicato da Haymarket Books. In occasione della pubblicazione del suo ultimo libro, Chomsky ha rilasciato un’intervista esclusiva e di ampio respiro per CJ Polychroniou per Truthout, parti di cui apparirà anche in The Domenica Eleftherotypia, un importante quotidiano nazionale greca.

CJ Polychroniou: In un discorso televisivo a livello nazionale, alla vigilia del 13 ° anniversario degli attacchi dell’11 settembre contro gli Stati Uniti, Obama ha annunciato al popolo americano e il resto del mondo che gli Stati Uniti sta tornando alla guerra in Iraq, questo volta contro l’auto-proclamato Stato islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS).Iraq è un lavoro incompiuto dell’invasione statunitense del 2003, o è la situazione c’è solo l’inevitabile risultato dell’agenda strategica dell’Impero del Caos?

Noam Chomsky: “Inevitabile” è una parola forte, ma l’aspetto di Iside e la diffusione generale del jihadismo radicale è una conseguenza abbastanza naturale di Washington che brandisce la sua mazza alla società fragile dell’Iraq, che è stato a malapena appesa insieme dopo un decennio di Stati Uniti sanzioni -UK così oneroso che i diplomatici internazionali rispettati che li amministravano tramite l’ONU sia rassegnato le dimissioni in segno di protesta, carica che erano “genocida”.

Uno dei principali analisti più rispettati degli Stati Uniti in Medio Oriente, l’ex agente della CIA Graham Fuller, ha recentemente scritto che “Penso che gli Stati Uniti è uno dei creatori principali di [ISIS]. Gli Stati Uniti non prevedeva la formazione di ISIS, ma la sua interventi distruttivi in ​​Medio Oriente e la guerra in Iraq sono state le cause fondamentali della nascita di ISIS. “

Egli è corretta, credo. La situazione è un disastro per gli Stati Uniti, ma è il risultato naturale della sua invasione. Una delle conseguenze torve di USA-UK aggressione era di infiammare i conflitti settari che ora travagliano l’Iraq a brandelli, e si sono diffuse su tutta la regione, con conseguenze terribili.

ISIS sembra rappresentare un nuovo movimento jihadista, con maggiori tendenze inerenti verso la barbarie nel perseguimento della sua missione di ristabilire un califfato islamico, ma apparentemente più in grado di reclutare giovani musulmani radicali dal cuore dell’Europa, e anche per quanto riguarda l’Australia , di al-Qaeda in sé. Secondo lei, perché è il fanatismo religioso diventata la forza trainante dietro tanti movimenti musulmani di tutto il mondo?

Come la Gran Bretagna prima, gli Stati Uniti hanno avuto la tendenza a sostenere l’Islam radicale e di opporsi nazionalismo laico, che entrambi gli stati imperiali sono considerati come più pericolosa per i loro obiettivi di dominio e di controllo. Quando le opzioni secolari sono schiacciati, l’estremismo religioso spesso riempie il vuoto. Inoltre, il principale alleato degli Stati Uniti nel corso degli anni, l’Arabia Saudita, è lo stato più radicale islamista nel mondo e anche uno stato missionario, che utilizza le sue vaste risorse petrolifere a promulgare i suoi estremisti wahabiti / salafiti dottrine istituendo scuole, moschee, e in altri modi, ed è stata anche la fonte primaria per il finanziamento di gruppi islamici radicali, insieme a Emirati del Golfo – tutti gli alleati degli Stati Uniti.

Vale la pena notare che il fanatismo religioso si sta diffondendo in Occidente, così, come la democrazia erode. Gli Stati Uniti sono un esempio lampante. Non ci sono molti paesi nel mondo in cui la grande maggioranza della popolazione ritiene che la mano di Dio guida l’evoluzione, e quasi la metà di essi pensano che il mondo è stato creato qualche migliaio di anni fa. E come il Partito Repubblicano è diventato così estremo nel servire ricchezza e potere aziendale che non può fare appello al pubblico le sue politiche attuali, è stato costretto a fare affidamento su questi settori come base di voto, dando loro notevole influenza sulla politica.

Chomsky: US generato un fondamentalista Frankenstein in Medio Orienteultima modifica: 2014-10-07T22:41:24+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *