CONTRO LA CAPITOLAZIONE: DICHIARAZIONE DI LAFAZANIS

http://sollevazione.blogspot.it/2015/07/contro-la-capitolazione-dichiarazione.html

 sollevazione

[ 11 luglio ]

Il voto del Parlamento greco e la posizione della piattaforma di sinistra

La grande maggioranza ottenuta al voto (251 sì su 300 deputati) non deve nascondere il fatto importante: il governo ha già perso la sua maggioranza parlamentare: solo 145 su 162 deputati della coalizione Syriza e Anel hanno votato sì, che è di sei voti inferiore alla soglia 151. Diciassette parlamentari Syriza o si sono astenuti o hanno votato no, i parlamentari di Anel hanno votato sì.
Yanis Varoufakis era assente, Zoe Kostantopoulou astenuta, come ha fatto Rachel Makri che è vicino a lei.

Sette deputati della Piattaforma Sinistra (PdS) si sono astenuti, tra cui i suoi due ministri più importanti (Panagiotis Lafazanis e Dimitris Stratoulis). Lafazanis ha rilasciato una dichiarazione (vedi sotto). Tra questi l’economista marxista Costas Lapavitsas e Stathis Leoutsakos, membro della segreteria politica di Syriza. I quattro ministri si dimetteranno nei prossimi giorni. Quindici altri parlamentari della PdS, tra gli altri due ministri N. Choundis e C. Isychos e il vice-presidente del parlamento, hanno rilasciato una dichiarazione che spiega che voteranno sì al fine di non privare il governo della sua maggioranza in questo momento, rifiutano tuttavia la proposto accordo come un altro pacchetto di austerità e avvertono che non voteranno qualsiasi accordo firmato che preveda l’austerità quando si tratta di parlamento.

Due parlamentari della PdS, Ioanna Gaitani ed Elena Psarea, membri della Rete Rossa (raggruppata attorno a DEA, la componente trotskista della PdS) hanno votato “No”.
Quattro parlamentari dell’ex-KOE (Organizzazione Comunista di Grecia, maoista) erano assenti e hanno inviato di una dichiarazione fortemente contraria all’accordo.

QUESTA LA DICHIARAZIONE DI LAFAZANIS (nella foto a destra)

«Perché non voto la proposta di accordo

Votando “presente” ho espresso la mia opposizione radicale e categorica alla “proposta” [di tsipras, Ndr] che rischia di estendere la tutela della mia patria.
Sostengo il governo, ma non sostengo il programma di austerità, la deregolamentazione e la privatizzazione che, voluta dalle “istituzioni” [troika, Ndr]  continuerà solo il circolo vizioso della recessione, della povertà e della miseria.

Questo paese avrà un futuro se noi, tutti insieme, romperemo con il neo-colonialismo e se come paese sovrano e indipendente la Grecia entrerà in un nuovo sentiero che porti ad una ricostruzione progressiva delle sue basi produttive, dell’economia e della società ·senza misure di austerità, con sufficiente liquidità e con una profonda cancellazione del debito». 
Atene, 11 Luglio 2015

CONTRO LA CAPITOLAZIONE: DICHIARAZIONE DI LAFAZANISultima modifica: 2015-07-12T20:43:17+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *