Gian Paolo Zancan: “Il reato è danneggiamento. Inammissibile il carcere perché non sono pericolosi”

http://torino.repubblica.it/cronaca/2014/12/24/news/gian_paolo_zancan_il_reato_danneggiamento_inammissibile_il_carcere_perch_non_sono_pericolosi-103652276/di FEDERICA CRAVERO

24 dicembre 2014

Gian Paolo Zancan: "Il reato è danneggiamento. Inammissibile il carcere perché non sono pericolosi"

Gian Paolo Zancan 

È UNA posizione garantista quella dell’avvocato Gian Paolo Zancan sulla decisione della Corte d’assise di mandare ai domiciliari per Natale i quattro anarchici processati e assolti dall’accusa di terrorismo. 

“Non c’è una sentenza definitiva e io sono sempre stato convinto che la carcerazione preventiva debba essere applicata solo per gravi casi di pericolosità. In altri casi non ha ragione di esistere. Quando si ha una condanna per un reato molto minore, come in questo caso è quello di danneggiamento, la scarcerazione si impone. È un provvedimento dovuto e corretto”.

Sa che la sua convinzione non è condivisa da tutti?
“La collettività deve abituarsi alle cause in cui gli imputati arrivano a piede libero al processo. Se la sentenza li avesse riconosciuti colpevoli di terrorismo, allora la corte avrebbe fatto altre scelte, ma così non è stato. Se la collettività non lo recepisce, è perché ha un concetto distorto della custodia cautelare e va educata. Che si guardino più film americani per esempio, dove chi è accusato di omicidio va al processo a piede libero. Ovviamente se non ci sono elementi di pericolosità, per esempio se non ha minacciato di uccidere altre persone”.

Da più parti si è levata la preoccupazione che quella sentenza desse il via libera a una serie di azioni violente e gli attacchi alle ferrovie degli ultimi giorni vanno in quella direzione. Lei cosa ne pensa?
“Non so se esista un collegamento tra la sentenza e i fatti, e nemmeno posso immaginare cosa sarebbe accaduto se la sentenza fosse stata diversa. Ma una cosa è certa: ci sono dei principi e vanno rispettati. Se poi si verificano conseguenze distorte, la colpa non è di chi ha applicato il provvedimento. Il mondo della giustizia non deve avere condizionamenti. Sarebbe grave se le sentenze venissero emesse in base a quello che possono o non possono provocare”.

Gian Paolo Zancan: “Il reato è danneggiamento. Inammissibile il carcere perché non sono pericolosi”ultima modifica: 2015-01-01T18:39:14+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *