No Tav furiosi: «Ora in marcia più arrabbiati di sempre, 5 Stelle cagnolini della Lega»

https://torino.corriere.it/cronaca/19_luglio_24/no-tav-furiosi-ora-marcia-piu-arrabbiati-sempre-m5s-cagnolini-lega-050abee4-adeb-11e9-a1b8-dcb2a2e172a0.shtml?fbclid=IwAR2hYg0D09BysYcEpimgyPQ67KuA5VILABpmBGzhoAMDiaKAer71FTIY2Yo&refresh_ce-cp

 

Previsto l’arrivo in Valsusa di migliaia di No Tav provenienti da tutta Italia, che da giovedì campeggeranno a Venaus

No Tav furiosi: «Ora in marcia più arrabbiati di sempre, 5 Stelle cagnolini della Lega»Un’assemblea No Tav con il leader Perino
 

«Qui ora la gente sarà più incazzata e far incazzare la gente matura non è bello». Dalla Valsusa, il leader dei No Tav Alberto Perino lancia un messaggio chiaro a proposito dell’apertura alla Torino-Lione da parte del governo Conte e dei 5 Stelle. Il tutto a pochi giorni dall’inizio del Festival dell’Alta Felicità e della marcia No Tav programmata per sabato 27 al cantiere di Chiomonte.

Da domani è previsto l’arrivo in Valsusa di migliaia di No Tav provenienti da tutta Italia, che da giovedì campeggeranno a Venaus. In Valsusa si alza quindi la tensione dopo il «voltafaccia» dei 5 Stelle al governo. «La gente è incazzata e non è stupida, vediamo le scuole che cadono a pezzi, ma chi governa continua a pensare al Tav» commenta Perino «ce lo aspettavamo, per noi non c’è nulla di nuovo sotto il sole… non ci sono governi amici». Intanto la polizia ha già aumentato la presenza sul territorio ed è previsto un ingente schieramento da parte delle forze dell’ordine in vista del «fine settimana caldo» dei No Tav: come da tradizione gli assalti al cantiere avvengono più nelle ore notturne. Perino e gli oppositori al Tav non sono comunque sorpresi dal cambio di idea del governo Conte: «Per noi non c’è nulla di nuovo sotto il sole, ce lo aspettavamo da settimane — spiega Perino — non abbiamo mai avuto governi amici. Vanno sempre tutti dove vanno i soldi. Il governo del cambiamento fa le stesse cose di prima. Anche la Lega negli anni ‘90 era contro la Tav, poi arrivata a Roma ha cambiato idea… ma per noi non cambia nulla, siamo qui da 30 anni e ci saremo ancora, più di prima e sempre tra i piedi». Per i No Tav la storia delle mancate promesse dei partiti nazionali si ripete: «Quando vanno al governo cambiano tutti idea sul Tav. Prima i Verdi, poi Rifondazione…ora anche i 5 Stelle. I primi due partiti sono già spariti, vedremo questi (i 5 Stelle, ndr) quanti voti prenderanno alle prossime elezioni. Per adesso fanno i cagnolini da riporto della Lega per tenere in piedi il governo. Per adesso», ripete Perino.

No Tav furiosi: «Ora in marcia più arrabbiati di sempre, 5 Stelle cagnolini della Lega»ultima modifica: 2019-07-26T13:28:11+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *