OCCHIO, ARRIVA IL DRONE KILLER !

http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2019/05/occhio-arriva-il-drone-killer.html

MONDOCANE

LUNEDÌ 13 MAGGIO 2019

Pubblicato sul mio profilo e sulla mia pagina Facebook

(Forse la cosa meriterebbe un intervento governativo, perché dalla Federazione Nazionale della Stampa o dall’Ordine dei Giornalisti c’è poco da aspettarsi)

Ragazzi, la notizia è grossa, seria, grave, brutta. E impone a tutti di correre ai ripari, prima che arrivi Torquemada e ci leghi tutti al palo sopra la pira. Facebook annuncia di aver chiuso, cancellato, soppresso 23 pagine “sospette”. 23 account che lo inquietavano. Basta il sospetto. Come a Obama, che mandava in giro per il mondo droni a eseguire condanne a morte extragiudiziali di “sospetti”

Tra i sospetti, ho la vaga impressione, non ci sono tanto i mattacchioni, o sbroccati che sghignazzano sui concorsi che Salvini-Vanna Marchi lancia dal sito degli imbonitori per chi si bagna a farsi un selfie con il patriota col mitra. O gli sfigati del complottismo che arrivano ad affermare che una minoranza di quattro ipermiliardari, per dominare 7 miliardi di umanoidi, deve per forza ricorrere al complotto. No, i sospetti sono quelli inclini a sostenere, simpatizzare con, occhieggiare verso, i componenti di questo governo, con preminente attenzione ai 5 Stelle.

E sapete su suggerimento di chi Facebook ha inflitto questa esecuzione extragiudiziale e priva di appello? L’istruzione arriva da un organismo che invece risulta al di sopra di ogni sospetto. Verificate: andate su Google è digitate Avaaz. Troverete che al vertice di questa illustre Ong c’è il ghota di Wall Street ed enti affini. Trattasi dei nuovi probi viri del social network della libertà. Come poteva sottrarsi Facebook a un giudizio proveniente da tale indiscutibile autorità? Qualcuno vorrà obiettare che si tratta di intervento spudorato contro la libertà d’espressione. Ma quando mai! E’ un provvedimento perfettamente inserito nel migliore Zeitgeist dell’epoca. E quando una cosa è di tendenza (i fichi dicono “trendy”), non c’è proprio nulla di cui vergognarsi.

Ci troviamo con ogni evidenza, dati gli obiettivi colpiti, nella campagna elettorale in vista dell’eurovoto fra meno di 10 giorni. Noi, per la verità, ci aspettavamo i troll russi, a cui, come premio di consolazione , dopo la debacle del Russiagate negli Usa, Putin avrebbe affidato la prossima configurazione dell’europarlamento. Ma vuoi mettere Putin con Avaaz?

Signori carissimi, sia queste povere righe, sia il mio prossimo articolo di mannaie varie, maneggiate da fascisti come da antifascisti (dei quali ultimi, per la verità, io ne ho visto solo una vera: Virginia Raggi a Casal Bruciato), sono suscettibili di essere giudicati “sospetti” da Sua Eccellenza l’Algoritmo che tutto vede, tutto sa e tutto decide nel nome di Avaaz,

Rispetto al regno della verità assoluta su carta e schermo, pensavamo che la repubblica democratica popolare dei social ci assicurasse ancora un po’ di relatività fuori tendenza. Ma l’Algoritmo fa la lista dei buoni e dei cattivi e quella non si discute.

PER CUI, SE SIETE PREOCCUPATI DI DI VEDERE RIUNITO IN UNICO PANOPTICUM QUANTO SI APPRENDE DA CARTA, SCHERMO E RETE, CAUTELATEVI E CAUTELATECI INVIANDO IL VOSTRO INDIRIZZO EMAIL DIRETTAMENTE QUI, O AL BLOG, O ALL’INDIRIZZO EMAIL visionando@virgilio.it. RICEVERETE LE MIE SOSPETTE INTEMPEREANZE DIRETTAMENTE E, PER UN PO’, SFUGGIREMO AL DRONE. FORSE.
In ogni caso c’è sempre l’alternativa VK

Pubblicato da Fulvio Grimaldi alle ore 16:03

OCCHIO, ARRIVA IL DRONE KILLER !ultima modifica: 2019-05-15T10:16:07+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *