L’emergenza 25 novembre 2017 – Settimo caso di meningite, turista grave al San Martino

10 vaccini obbligatori di malattie non letali. Per la meningite non solo ci espongono ( chi proviene dalla Meningitis belt non può essere controllato perché è razzismo), ma il vaccino che peraltro copre a malapena un ceppo, non è gratuito e manco di facile reperibilità. 

– Meningite, bimbo di 4 anni di Ventimiglia ricoverato al Gaslini
– Bimba di sei anni muore a Bergamo per meningite. Alcuni genitori non fanno entrare i figli a scuola
Genova – Un uomo di 59 anni, originario di Riesi in Sicilia ma ospite di alcuni familiari nel ponente genovese, è stato ricoverato l’altro ieri notte all’ospedale San Martino per un nuovo caso di meningite. Si tratta del settimo caso da inizio anno, il primo dopo la morte dell’anziana pensionata di 79 anni, stroncata dall’infezione (di origine batterica) a fine settembre.
L’uomo ha avvertito i primi malesseri nel pomeriggio di giovedì. I soliti sintomi di nausea e vomito accompagnati da febbre alta. Sulle prime si pensa ad una influenza. Durante la notte però, le sue condizioni peggiorano, tanto da spingere i familiari a chiamare il centralino dell’emergenza. L’uomo viene soccorso dai volontari della pubblica assistenza e accompagnato, in un primo momento, all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena. Lì i medici, evidenziano la possibile meningite e decidono il trasferimento urgente all’ospedale San Martino.
Intanto, senza aspettare ulteriori accertamenti sul tipo di meningite, la direzione sanitaria della Asl 3 e il servizio Igiene, avvisati subito del possibile caso di meningite, hanno disposto immediatamente un programma di profilassi decidono di sottoporre a profilassi che ha coinvolto i familiari e i militi della pubblica assistenza che hanno soccorso l’uomo, ma anche per il personale del Villa Scassi, primo ospedale dove è giunto il cinquantanovenne. Dopo gli accertamenti medici sul liquor , le analisi di laboratorio hanno evidenziato come la malattia non sia di origine batterica, ma virale. Quindi si tratta di una meningite non contagiosa. Nonostante questo i vertici dell’ospedale hanno comunque allertato l’ufficio di igiene di Asl 3. L’uomo si trova adesso ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Martino. Le sue condizioni, seppur gravi, sarebbero stabili. Buona la reazione alla terapia.
Alessandro Ponte
L’emergenza 25 novembre 2017 – Settimo caso di meningite, turista grave al San Martinoultima modifica: 2017-12-08T19:56:28+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *