Tav, Toninelli: «L’opera era è resta inutile» | [VIDEO]

 

26/07/2019 – Il ministro Toninelli, in una diretta Facebook, ribadisce la sua posizione sulla Tav dopo il via libera all’opera del premier Conte. “Era e resta inutile”, dice il Titolare dei Trasporti e delle Infrastrutture. “Nessuno ha smentito la nostra analisi costi benefici, che ha acceso un dibattito nel Paese e nel Governo”, spiega l’esponente M5s, aggiungendo però di non aver mai avuto “un approccio ideologico nei confronti dell’opera, nonostante sapessi che si tratta di un bidone”. Poi una frecciata alla Lega: “Speriamo si dia da fare per portare al Ministero un sottosegretario, visto che qui non c’è l’ombra di un leghista da mesi”.

Questo è uno dei primi atti, se non il primo, con il quale si prevede l’opera Torino Lione. Chi era il ministro delle Infrastrutture? Il Prof. Pietro Lunardi. Condannato dalla Corte dei Conti alla restituzione di € 2 milioni e 750 mila per aver permesso una liquidazione a quattro dirigenti Anas in violazione di numerose norme. Danno erariale da circa 5 milioni di euro. Di questo ministro si ricorda anche la decisione del Mo.Se., altro grande misfatto che, ad oggi, non funziona ed è costato una fortuna. Anche in questo caso ci sono clausole che sono tutte a favore delle società che devono gestire i cantieri e i lavori dell’opera del Tav.

CONTINUA A LEGGERE >>

Tav, Toninelli: «L’opera era è resta inutile» | [VIDEO]ultima modifica: 2019-07-26T13:49:27+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *