IL FALLIMENTO DEL TAV TRA FRANCIA E SPAGNA- UN PRECEDENTE DA RICORDARE

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: spazio all'aperto
Oscar Margaira

Francia e Spagna hanno collaborato alla costruzione della linea ferroviaria ad Alta Velocità tra Figueras e Perpignan sul ben noto Corridoio Mediterraneo tra Algeciras e Kiev, via Lione e Torino. L’opera è stata realizzata tra il 2007 e il 2009 da TP Ferro[2], con il concorso dell’Unione Europea in cambio della concessione al suo sfruttamento per 50 anni, poi prorogati a 53 a causa della ritardata messa in servizio al traffico AV nel 2013, ben quattro anni dopo la conclusione di lavori.
La linea è ampiamente sottoutilizzata, solamente 70 treni passeggeri e 32 merci a settimana, nove volte meno delle previsioni. Il costo della sezione transfrontaliera fra Perpignan e Figueras, comprendente il traforo d’El Pertús, è stato di €1,2 miliardi, e oggi il debito della TP Ferro nei confronti delle banche che hanno finanziato l’opera è di €428 milioni.
Dopo pochi mesi di esercizio in passivo, in mancanza di accordo con i suoi creditori per la ristrutturazione del debito, la società TP Ferro ha depositato il bilancio in Tribunale.
Se il fallimento sarà dichiarato i due stati Spagna e Francia (o meglio i cittadini spagnoli e francesi) dovranno rimborsare il debito alle banche ed intervenire direttamente nella gestione, così come previsto nel contratto di concessione tra TP Ferro e i due stati.
Ricordiamo che TP Ferro aveva già richiesto in precedenza €350 milioni di indennizzo ai due Governi per il sovraccosto di costruzione dell’opera, ma un Tribunale della giurisdizione di Ginevra ha respinto il reclamo.
Questo caso non è isolato e rappresenta un avvertimento per le sorti della Torino-Lione in quanto vi sono le stesse premesse: un progetto transfrontaliero, una società mista, il finanziamento europeo e la mancanza di traffico.
Ricordiamo che la sezione transfrontaliera di 57 km della Torino-Lione costa oltre sette volte la linea di 44 km tra Figueras e Perpignan: €8,6 miliardi a preventivo ai quali bisogna inoltre aggiungere €1,6 miliardi per studi e progettazione.
Nulla lascia intravedere un futuro più roseo per la linea franco-italiana rispetto a quella franco-spagnola, anche per il fatto che anche tra Italia e Francia esiste già una ferrovia – sottoutilizzata a meno del 15% della sua potenzialità – sulla quale transitano regolarmente i treni passeggeri TGV francesi e le merci.
Ma Mercedes Bresso, economista dei trasporti, già presidentessa della Regione Piemonte, ora deputata europea per il Partito Democratico, sostenitrice senza tentennamenti della Torino-Lione, ha affermato il 25 giugno scorso a Bruxelles al canale pubblico francese LCP: “Tutti coloro che operano nell’economia dei trasporti, sanno molto bene che è l’offerta che genera la domanda nel settore dei trasporti.” [1]
Questa apodittica verità viene da anni ripetuta a noia da Mario Virano che deve aver seguito in gioventù i corsi di economia dei trasporti della professoressa Mercedes Bresso.
Questo non è che l’ultimo dei casi di denaro dei cittadini gettato via.[3]
____________________________________________________________
[1] Intervista di Mercedes Bresso il 25 giugno 2015 a Europe Hebdo, trasmissione di LCP canale pubblico francese, qui l’estratto: https://youtu.be/rfChbIvb490 la dichiarazione citata è al minuto 1’51″, qui l’intero servizio http://www.lcp.fr/…/vod/171827-le-lyon-turin-un-projet-d-av…

[2] TP Ferro, società controllata paritariamente dall’impresa di costruzioni francese Eiffage e da quella spagnola ACS http://www.tpferro.com/…/Document-de-Reference-du-Reseau-TP…

Più info francesi e spagnole qui:
http://www.lesechos.fr/…/021217814133-la-lgv-entre-la-franc…

http://economia.elpais.com/…/actuali…/1437154215_504397.html

http://www.lemonde.fr/…/le-concessionnaire-de-la-ligne-tgv-…

http://www.lesechos.fr/…/021217814133-la-lgv-entre-la-franc…

[3] Ricordiamo alcuni dei casi più noti e/o recenti di distruzione/dirottamento di denaro pubblico :
– Eurotunnel sotto la Manica http://www.corriere.it/solferino/severgnini/04-04-14/11.spm…

– Autostrada BreBeMi, http://espresso.repubblica.it/…/per-l-autostrada-brebemi-ai…

– Aeroporto di Ciudad Real, costato 450 milioni e svenduto nel luglio 2015 per €10.000 (diecimila) alla società cinese Tzaneen International: http://economia.elpais.com/…/actuali…/1437130421_864179.html

IL FALLIMENTO DEL TAV TRA FRANCIA E SPAGNA- UN PRECEDENTE DA RICORDAREultima modifica: 2019-04-04T16:05:46+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *