No TAV -Comunicato Stampa 6 agosto 2018 – Dirottare i fondi della Torino-Lione alla mobilità collettiva e sostenibile nel territorio della Città Metropolitana di Torino e della Regione Piemonte

PresidioEuropa No TAV

6 agosto 2018

http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=16001

Lettera Aperta a Chiamparino

Miglioriamo la mobilità e difendiamo la salute dei residenti in Piemonte

E’ urgente dirottare i fondi miliardari per la Torino-Lione alla mobilità collettiva e sostenibile nel territorio della Città Metropolitana di Torino e della Regione Piemonte

Visti i gravi problemi per la salute dei cittadini e per l’ambiente che crea il sempre più

imponente inquinamento dell’aria

La Torino-Lione è un progetto che assorbe una enorme quantità di fondi pubblici, il “ritorno” di questo investimento non è certo, solo i promotori affermano di  disporre della certezza del positivo risultato a lungo termine. Ma a lungo termine, come saggiamente disse John Maynard Keynes, saremo tutti morti (molti probabilmente per le conseguenze dell’inquinamento dell’aria).

Occorre quindi che le decisioni politiche di spesa siano indirizzate al soddisfacimento dei diritti e dei bisogni già a partire dalla generazione vivente. Mentre le decisioni che non prevedono dei costi, ma solo indirizzi per il cambiamento delle abitudini, saranno anche a favore delle generazioni future.

Nella Mozione adottata dal Gruppo Consiliare di maggioranza il 31 luglio 2018 è contenuto un indirizzo politico intelligente: la richiesta al Governo che i fondi miliardari per la Torino-Lione, attualmente previsti per la Torino Lione sia per la parte internazionale che per la parte italiana, siano destinati alla mobilità collettiva e sostenibile nel territorio della Città Metropolitana di Torino e della Regione Piemonte, visti i gravi problemi per la salute dei cittadini e per l’ambiente che crea il sempre più imponente inquinamento dell’aria.

Da anni i promotori della Torino-Lione affermano che abbandonare la Torino-Lione, tra le altre sciagure, toglierà fondi per lo sviluppo alla Città di Torino e al Piemonte.

Siamo invece convinti che il dirottamento dei fondi della Torino-Lione nazionali ed europei, molti dei quali già disponibili, darebbe immediatamente dei risultati tangibili: più mezzi pubblici, meno inquinamento, più salute, più investimenti nel territorio anche alle piccole e medie aziende.

Riteniamo che questa richiesta dovrebbe essere sostenuta da tutti i Gruppi Consiliari per dimostrare di avere veramente a cuore gli interessi delle cittadine e dei cittadini con riguardo al diritto ad una mobilità sostenibile, alla salute e al lavoro.

Questa lettera è stata inviata al Presidente della Regione Piemonte, alla Sindaca di Torino, agli Assessori e ai Consiglieri di maggioranza e di opposizione della Regione Piemonte e della Città di Torino

No TAV -Comunicato Stampa 6 agosto 2018 – Dirottare i fondi della Torino-Lione alla mobilità collettiva e sostenibile nel territorio della Città Metropolitana di Torino e della Regione Piemonteultima modifica: 2018-08-06T15:11:14+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *