Le Maire “considera legittime le domande” dell’Italia sul progetto della linea Torino-Lione

1 agosto 18

Ouest France 
https://www.ouest-france.fr/politique/bruno-le-maire/le-maire-comprend-les-interrogations-legitimes-de-l-italie-concernant-le-projet-de-ligne-lyon- Torino-5905925 

Francia Ovest con AFP Pubblicato il 01/08/2018 alle 19h14

Per quanto riguarda il cantiere della linea ferroviaria tra Torino e Lione, il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha detto il 1° Agosto di considerare” legittime le domande” del governo italiano e che tocca all’Italia di prendere la decisione finale.

Mercoledì 1° agosto, il ministro dell’economia 

 ha detto di aver compreso le “legittime domande” del governo italiano sulla costosa linea ferroviaria Lione-Torino e che attende pazientemente “una posizione ufficiale”.

Bruno Le Maire ha incontrato mercoledì a Roma il principale oppositore del progetto, il vice primo ministro italiano Luigi Di Maio, che aveva ribadito lunedì che la linea ferroviaria doveva essere “completamente ridiscussa”. Il Movimento a 5 stelle (M5S, anti sistema), guidato da Luigi Di Maio, è da anni ostile al progetto. Il suo alleato per il governo, la Lega (a destra), tuttavia, appoggia invece il progetto.

Il ministro francese ha assicurato che nel testa a testa Di Maio, ministro dello sviluppo economico, è stato “più misurato e più educativo” rispetto alle sue dichiarazioni pubbliche. Non c’è opposizione sul tunnel, ci sono domande che sono legittime. È un investimento molto pesante, capisco che il governo (italiano) si sta chiedendo se vi è redditività. Alla fine, è il contribuente che paga per un’infrastruttura di queste dimensioni”, ha commentato Bruno Le Maire.

All’Italia di prendere la decisione finale

Adesso tocca alla parte italiana prendere delle decisioni definitive“, ha aggiunto (Le Maire, N.d.T.).

Nel pomeriggio al Parlamento il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli del M5S, ha assicurato che il governo non aveva alcun “pregiudizio ideologico” sul progetto, ma ha deciso di realizzare analisi e studi che saranno  “resi pubblici”.

Il ministro italiano ha fatto riferimento ad un “divario vergognoso” tra i costi delle linee ferroviarie ad alta velocità in Italia, stimato a 30 milioni di euro al chilometro dalla Corte dei conti europea e da altri paesi – ma più in pianura – come Germania (13 milioni) o Spagna (14 milioni).  (NOTA: questi costi al km non sono riferiti al tunnel di base, Di Maio evidentemente non li conosce, cfrDelibera CIPE Torino-Lione: Costi aggiornati al 2017 – L’Italia pagherebbe il tunnel 286,9 milioni di Euro al km – Asimmetria dei costi tra Italia e Francia – Mappa Progetto

Le Maire “considera legittime le domande” dell’Italia sul progetto della linea Torino-Lioneultima modifica: 2018-08-03T21:57:13+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *