No TAV – Comunicato Stampa 29 Luglio 2018 : Torino-Lione, Lettera di diffida e di messa in mora ai capi di TELT – Usare la linea esistente e dirottare i fondi pubblici verso la mobilità alternativa

PresidioEuropa

Movimento No TAV

Comunicato Stampa

29 luglio 2018

http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=15730

Contatto:  +39 320 265 9560

TORINO – LIONE

COME LA VALSUSA VEDE  IL CAMBIAMENTO

Torino-Lione: Lettera di diffida e di messa in mora ai capi di TELT, copia ai Governi e alle Corti dei conti

 Usare la linea esistente e dirottare i fondi italiani, francesi e europei della Torino-Lione per finanziare le mobilità alternative e non inquinanti per i cittadini e le merci

E’ stata resa pubblica nel corso dell’odierna Conferenza Stampa No TAV la lettera raccomandata di Diffida e Messa in mora che cittadini italiani e francesi hanno inviato ai capi di TELT: il Presidente Hubert du Mesnil e il Direttore generale Mario Virano per segnalare loro che essi si assumono personalmente la responsabilità delle loro azioni di gestione nell’ambito dei mandati societari ricevuti dai Governi francese e italiano. Lunedì 30 luglio 2018 sarà spedita ai destinatari da altrettanti cittadini italiani.

La lettera è stata inviata in copia al Primo Ministro della Repubblica francese, al Ministro della transizione ecologica e solidale della Repubblica francese, al Ministro dell’economia della Repubblica francese, alla Ministra incaricata dei trasporti della Repubblica francese, al Primo Presidente della Corte dei conti in Francia, al Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica italiana, al Ministro dei trasporti della Repubblica italiana, al Ministro dell’Economia della Repubblica italiana, alla Corte dei conti italiana.

Nello stesso tempo è stata riaffermata l’indispensabilità che i fondi Europei, Italiani e Francesi destinati alla Grande Opera Inutile Torino Lione non debbano essere persi ma siano dirottati per finanziare da subito la transizione verso una mobilità alternativa per le persone e le merci non inquinante da destinare alla Valle Susa, alla Città di Torino, al Piemonte e a tutta l’Italia.

Ne tengano conto la politica e i partiti, i cittadini lo hanno già deciso: No alle Grandi Opere Inutili, sì alle Opere Utili.

Per questo motivo la lotta No TAV non si arresta, è una lotta generosa contro un’Opera Inutile a beneficio di tutte le popolazioni.

Qui alcuni post recenti:

Il ministro Toninelli: Quando studio dossier come quello della Tav Torino-Lione, non posso provare che rabbia e disgusto per come sono stati sprecati i soldi dei cittadini italiani. E’ stato enorme lo sperpero di danaro…

TAV Torino-Lione – l’arch. Paolo Foietta deve essere sostituito nei suoi incarichi, avendo palesemente mancato agli obblighi di completezza e di verità di informazione a cui lo obbligavano i mandati ricevuti

TORINO-LIONE: SE TELT LANCIA DEI BANDI DI APPALTO COMMETTE UN’ ILLEGALITA’ E VIOLA GLI ACCORDI ITALO-FRANCESI DIVENUTI LEGGE

Angelo Tartaglia: “ Tav Torino-Lione, l’obiettivo non è perdere tempo, è fermare l’opera: ecco perché ”

Torino-Lione: PAUSA FRANCESE E REVISIONE ITALIANA A CONFRONTO – Esposto alla Corte dei conti – Gli amici francesi di Salvini contrari alla Torino – Lione

Lettera di Mario Lettore Ascoltatore Telespettatore ai media

No TAV – Comunicato Stampa 29 Luglio 2018 : Torino-Lione, Lettera di diffida e di messa in mora ai capi di TELT – Usare la linea esistente e dirottare i fondi pubblici verso la mobilità alternativaultima modifica: 2018-07-31T21:57:49+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *