“I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, come possiamo chiedere all’Egitto di consegnarci i loro torturatori?”

Il Movimento NOTAV aderisce all’Appello a sostegno di Enrico Zucca

Il MOVIMENTO NO TAV  fa proprie le parole di Enrico Zucca, ex pm nel processo per i fatti della Diaz durante il G8 di Genova.
Abbiamo provato sulla pelle delle nostre militanti e dei nostri militanti la violenza, le menzogne, le torture delle cosiddette “forze dell’ordine” sostenute, coperte e avallate nei loro comportamenti dalla procura torinese.

Le repliche del capo della polizia che ha parlato di “accuse infamanti” e di “parole oltraggiose” sono la riprova che la nostra democrazia è malata anche quando pretende che verità scomode siano taciute.
Da noi la resistenza continua.
Massima solidarietà ad Enrico Zucca.
Il Movimento NO TAV.

“I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, come possiamo chiedere all’Egitto di consegnarci i loro torturatori?”ultima modifica: 2018-03-26T15:36:53+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su ““I nostri torturatori sono ai vertici della polizia, come possiamo chiedere all’Egitto di consegnarci i loro torturatori?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *