L’Italia non tocchi la riforma Fornero: l’avvertimento di Moody’s dopo le elezioni

e figurati, cominciano con le minacce, d’altronde sti euroscettici non si vedono all’orizzonte…anche se c’è chi dice che abbiano ottenuto la maggioranza dei voti..mah Sarà per questo che non hanno tutta sta fretta di comporre sto governo?

Le elezioni italiane continuano a far discutere gli analisti. Per Moody’s, intanto, passi indietro sulla riforma Fornero avrebbero un impatto negativo sul merito di credito del Belpaese.
L’esito delle elezioni italiane ha preoccupato non poco gli analisti di Moody’s che oggi avvertono: qualsiasi passo indietro sulla legge Fornero e sulle riforme inerenti il mercato del lavoro risulterà deleterio per il merito di credito del Belpaese.
Quello di Moody’s è un vero e proprio avvertimento. Non importa quale governo emergerà come il vero vincitore delle elezioni; la cosa fondamentale sarà riuscire a conservare e custodire gelosamente le riforme strutturali approvate, quelle sulla riduzione del debito e quelle in favore della crescita.
Tra le suddette riforme anche la già citata legge Fornero sulle pensioni, che ha preso il nome da colei che l’ha promossa, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali del governo Monti, Elsa Fornero.
Elezioni: elemento di sfida per l’economia italiana
L’agenzia di rating ha sottolineato come l’esito delle elezioni italiane stia oggi aprendo le porte a nuove sfide strutturali per l’economia e altresì per i conti pubblici del Belpaese.
Il problema, per Moody’s, non sarà tanto relativo alla composizione del nuovo Governo, quanto alle riforme che questo si imporrà di realizzare. Per dirla in altre parole, la direzione intrapresa dal merito di credito italiano dipenderà dalle decisioni del nuovo esecutivo rispetto a quanto già fatto fino ad oggi.
Il monito degli esperti è stato accompagnato da un vero e proprio avvertimento. Stando a quanto riportato dalla nota a commento delle elezioni italiane, Moody’s terrà sott’occhio ogni iniziativa volta a depotenziare le riforme attuate dai governi precedenti, con particolare attenzione, si è detto, alla Legge Fornero sul sistema pensionistico nostrano.
A prescindere dall’esito delle consultazioni, la stabilità non sarà una caratteristica propria del nuovo Governo secondo gli esperti, che comunque non sembrano ancora escludere l’ipotesi di nuove elezioni nel giro di qualche mese.
 Cristiana Gagliarducci    6 Marzo 2018
L’Italia non tocchi la riforma Fornero: l’avvertimento di Moody’s dopo le elezioniultima modifica: 2018-03-12T21:21:09+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *