Virginia Raggi: “Il Movimento 5 Stelle è da sempre di sinistra, siamo antifascisti”

no destra no sinistra, noi siamo oltre…..detto dal tuo capo in ogni piazza, scritto sul blog ogni post, te li sei persa?
“Il reato di clandestinità è abolito”.Approvata in Senato proposta 5stelle
Il M5S non è di destra né di sinistra
Il tempo delle ideologie è finito. Il MoVimento 5 Stelle non è fascista, non è di destra, né di sinistra. E’ sopra e oltre ogni tentativo di ghettizzare, di contrapporre, di mistificare ogni sua parola catalogandola a proprio uso e consumo. Il M5S non ha pregiudiziali nei confronti delle persone. Se sono incensurate, non iscritte a un altro partito o movimento politico, se si riconoscono nel programma, per loro le porte sono e saranno sempre aperte. Non ci sono italiani di serie A o di serie B. Nel merito delle votazioni nei Comuni e nelle Regioni, il M5S ha votato finora le proposte considerate attinenti al suo programma, chiunque le avesse fatte. E questo è ciò che farà in Parlamento. Il M5S si è alleato e si alleerà con i movimenti di cui condivide gli obiettivi, come è avvenuto per i No Tav, i No Gronda, i No Tav, l’acqua pubblica, i rifiuti zero, i No Dal Molin, il nucleare e tanti altri. Le porte per i partiti, anche per quelli riverginati, sono invece chiuse, serrate per sempre. Alle foglie di fico chiedo di non fare correnti d’aria. Il M5S vuole realizzare la democrazia diretta, la disintermediazione tra Stato e cittadini, l’eliminazione dei partiti, i referendum propositivi senza quorum: il cittadino al potere.
Migranti e fascismo, il M5S sempre più a destra
 
Dalla rincorsa al salvinismo-melonismo sulla questione migranti al rifiuto di sostenere la legge contro l’apologia di fascismo. Grillo, Casaleggio jr. e Di Maio hanno finalmente scelto la collocazione politica del Movimento: la destra, anche lussuosamente becera, a cinque stelle.
di Paolo Flores d’Arcais – MICROMEGA
Oltre cinque mesi fa scrivevo su questo sito: “il Movimento 5 stelle deve scegliere: tra destra e sinistra. Non nel senso dei partiti e delle forze organizzate che vengono presentate con queste etichette, sia chiaro, poiché anzi uno dei due motori del rapido, dilagante, tenace affermarsi elettorale del movimento è aver dichiarato che “destra e sinistra sono tutti eguali, noi siamo oltre” (l’altro motore è l’alternativa alla Casta,
“Nessuna ambiguità: M5s mai di destra”
Virginia Raggi: “Il Movimento 5 Stelle è da sempre di sinistra, siamo antifascisti”
Dopo i mille euro dati a chi ospita un immigrato e le case popolari ai rom, Il sindaco di Roma è entusiasta per l’accordo post elettorale tra M5s e comunisti
8 Dicembre 2017 alle 10:39
Virginia Raggi:
La “kompagna” a 5 Stelle, Virginia Raggi
Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha confermato quanto tutti avevano già capito da tempo. Dopo aver stanziato mille euro per chi ospita in famiglia un immigrato e aver dato le case popolari ai rom, il primo cittadino della Capitale ha salutato con entusiasmo l’annuncio di Luigi Di Maio relativo ad un accordo post elettorale tra M5s e comunisti, per appoggiare un governo guidato da Pietro Grasso fondato sulla comune difesa dell’immigrazione clandestina, reato che i grillini hanno contribuito a cancellare. “C’è una recrudescenza del neofascismo che dobbiamo stroncare. Alcuni argini democratici sono caduti e ora tocca a noi ripristinarli, affinché quanto successo a Repubblica non si ripeta più”.
La Raggi ha fatto una lunga visita a Repubblica per testimoniare la sua “solidarietà” e offrirsi di “promuovere una grande iniziativa comune che abbia per protagonisti i giovani e dia la dimensione di quel che sta accadendo”. In un’intervista rilasciata al quotidiano di sinistra, pubblicata oggi, il sindaco pentastellato ha dichiarato: “Penso che sia molto grave e che occorra fare qualcosa subito. Mi ha molto colpito che nel gruppo d’assalto a Repubblica ci siano dei ragazzini: mi rafforza nella convinzione che è necessario concentrarsi di più sulla scuola. Il miglior modo per combattere gli estremismi è prevenirli”. Un pensiero che è molto simile a quello della neo alleata Laura Boldrini.
“Noi, come credo la maggioranza degli italiani – ha proseguito – abbiamo una forte natura antifascista. Punto. Poi noi abbiamo delle idee, che sono molto concrete, per cui quando parliamo di scuola o di sanità pubblica veniamo additati come quelli di sinistra; quando diciamo che però c’è bisogno di sicurezza siamo additati come quelli di destra. Non è così. Perché non è che una persona di sinistra non voglia una città più sicura. E non è quello che può farci definire di destra, no?”. Infine ha concluso: “Ci sono dei valori comuni nei quali tutti ci dobbiamo riconoscere. Quei famosi argini entro i quali si deve sempre svolgere il dibattito democratico, più o meno aspro, ma quelli non si superano”.
Virginia Raggi: “Il Movimento 5 Stelle è da sempre di sinistra, siamo antifascisti”ultima modifica: 2018-03-10T09:04:34+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *