Ventimiglia, seconde case occupate da stranieri: scoppia il caso in località “Ville”

gli occupanti pagheranno l’IMU?

Indagini sono in corso per risalire all’identità degli occupanti abusivi
Ventimiglia. Nella notte tra sabato e domenica alcuni stranieri, sembrerebbe nordafricani, hanno tentato di accedere in due appartamenti del condominio “Calandre Mare” in località “Ville”, dove sono presenti molte seconde case, occupate quasi esclusivamente nel periodo estivo e dunque, al momento, disabitate.
Gli stranieri hanno dapprima tentato di entrare nell’appartamento di una donna mentre quest’ultima stava dormendo. Ad evitare l’intrusione è stato l’allarme, che li ha allontanati. Dopodiché è stata la volta dell’appartamento a fianco: con una mazza gli stranieri hanno cercato di rompere i vetri antisfondamento della porta di ingresso, senza tuttavia riuscirci. Alcuni giovani, sembrerebbe di nazionalità marocchina, hanno invece occupato un terzo appartamento, ma sono stati allontanati dall’intervento dei carabinieri. Indagini sono in corso per risalire all’identità degli occupanti abusivi: un fenomeno, quello di cercare rifugio in appartamenti vuoti, incrementato a Ventimiglia dal continuo flusso di migranti che raggiungono la città di confine nel tentativo di andare in Francia.
Nel frattempo sono stati intensificati i controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine nel tentativo di prevenire eventuali altre occupazioni abusive.
di Alice Spagnolo 22 gennaio 2017
Ventimiglia, seconde case occupate da stranieri: scoppia il caso in località “Ville”ultima modifica: 2018-02-05T23:33:45+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *