Torino, il procuratore generale attacca la consigliera grillina solidale con i condannati “No Tav”

9 dic 16 Repubblica :

Il numero uno dei magistrati piemontesi: “Condotta destabilizzante”

E’ stata “estremamente ‘destabilizzante'” la condotta di Carlotta Tevereconsigliera comunale M5s a Torino e presidente della Commissione Legalità, che ha espresso solidarietà ai condannati per l’assalto al cantiere Tav. Così il procuratore generale di Torino, Francesco Saluzzo, in una lettera alla sindaca Chiara Appendino. Saluzzo esprime “sconcerto e totale dissenso rispetto a valutazioni pronunciate in una sede istituzionale, nel corso di una seduta ufficiale e nell’ambito di un dibattito pubblico”. “L’espressione di ‘solidarietà’ – continua il procuratore generale di Torino – non può essere ridotta a una presa di ‘simpatia’ per i manifestanti violenti, le cui singole responsabilità sono state oggetto del giudizio di un Tribunale di primo grado e, poi, della Corte di appello. Essa facilmente si traduce – prosegue Francesco Saluzzo – in solidarietà per i reati commessi e questo, francamente, mi sembra assai grave”.
Il pg di Torino fa notare che la verifica delle ipotesi di accusa “si è ottenuta in due successivi gravi di giudizio ed appare, perciò, estremamente ‘destabilizzante’ la condotta di chi, investito di funzioni pubbliche, rappresentante dei cittadini e in una sede istituzionale si spinga alla solidarietà e alla giustificazione dei reati accertati”.

Francesco Saluzzo aggiunge di essere “davvero grato, a nome della magistratura inquirente, e non solo, torinese” alla sindaca Appendino per avere “deplorato l’accaduto, sottolineando anche come la sede non fosse propria per quelle esternazioni”.
Ma chiede alla prima cittadina e al presidente del consiglio comunale di “farsi interprete, nel Consiglio, di queste mie impressioni e valutazioni. Perché i cittadini (e anche i cittadini consiglieri) sappiano che i magistrati non si piegano ad alcuna logica ed emettono le sentenze proprio nel nome del popolo, che a loro chiede imparzialità assoluta e rispetto del principio di uguaglianza e di legalità che si traduce nella eguale soggezione di tutti alla legge”.

Torino, il procuratore generale attacca la consigliera grillina solidale con i condannati “No Tav”ultima modifica: 2016-12-11T09:31:38+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *