Attacco dell’aviazione saudita nello Yemen contro una scuola: 50 alunni morti

i bambini yemeniti si sà, non contano per la stampa occidentale, alla società civile piacciono i petrol dollari sauditi, quindi SILENZIO
 
bambini yemeniti
Le terrificanti immagini diffuse questo Sabato via internet mostrano i corpi di numerosi bambini ricoperti di sangue e con multipli ferite.
Secondo la catena TV iraniana Al-Alam, il bombardamento effettuato da aerei da guerra sauditi ha lasciato 50 alunni morti.
 
Da parte sua l’organizzazione umanitaria “Medici senza Frontiere”(MSF) che opera nello Yemen, ha confermato a mezzo Twitter la morte di 10 minori e di 21 feriti tutti al di sotto dei 15 anni di età.
 
bambini yemeniti
Yemen bambini uccisi in una scuola
 
La guerra contro lo Yemen (il più povero paese del Medio Oriente) viene condotta da circa un anno dall’Arabia Saudita per imporre sul paese un proprio protettorato ed un governo filo saudita. Il conflitto ha visto bombardamenti massicci dell’aviazione saudita, che opera con l’assistenza logistica e militare degli USA e della Gran Bretagna, oltre ad incursioni via terra delle formazioni di mezzi blindati sauditi che cercano di conquistare la capitale Sanà dove vi è la base principale dei ribelli.
 
I bombardamenti indiscriminati, fatti anche su abitazioni, scuole ed edifici pubblici, hanno prodotto circa 10.000 vittime, la maggior parte civili fra cui molti bambini. Un disastro umanitario anche per il blocco imposto dai sauditi su rifornimenti di generi di prima necessità, alimenti ed acqua potabile che aumentano le sofferenze della popolazione.
 
Il tutto avviene nell’indifferenza dei media occidentali, con la sostanziale passività dell’ONU che si è limitato a lanciare appelli per la cessazione delle ostilità.
 
 
Traduzione e sintesi: Manuel De Silva
Attacco dell’aviazione saudita nello Yemen contro una scuola: 50 alunni mortiultima modifica: 2016-08-22T18:49:57+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *