Buona festa della non-Repubblica ai cittadini della Val di Susa – Parlamento europeo 5 Stelle Europa – MoVimento 5 Stelle Parlamento Europeo – Gruppo EFDD

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/2016/06/buona-festa-della-no.html

“Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche”.
Articolo 16 della Costituzione Italiana

È proprio il caso di dirlo, buona festa della Repubblica a tutti, tranne che ai cittadini della Val di Susa. A loro la Repubblica ha giocato un brutto scherzo con lo psicodramma del TAV, militarizzando e “stuprando” i territori che legittimamente gli appartengono. La linea Torino-Lione è la più grande (e palese) mangiatoia di soldi pubblici dai tempi in un cui la “carta costituente” è stata scritta. Oggi il Movimento 5 Stelle in Europa ha difeso ancora una volta la petizione di liberi cittadini italiani contro la tristemente famosa alta velocità: “l’Unione europea dovrebbe bloccare il finanziamento per studi e attività in relazione al collegamento ferroviario Lione-Torino, poiché è incompatibile con la legislazione europea”. http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/s_2014_2019_plmrep_COMMITTEES_PETI_CM_2016_06-02_892873IT.pdf
Ma il Movimento 5 Stelle ha fatto di più, convincendo l’intero Parlamento Europeo ad avere trasparenza sull’inutile e dispendioso TAV. Nel corso di questi mesi, tra il silenzio assordante dei media, sono emerse cose incredibili: la battaglia sulla Torino-Lione si è trasformata in un braccio di ferro tra la volontà di Bruxelles e quella dei Governi di Italia e Francia che continuano a secretare le carte più scottanti. Matteo Renzi (e con lui François Hollande) deve necessariamente smettere di fare favori ad amici di amici utilizzando soldi pubblici. Ipotecando il futuro di generazioni di cittadini che dovranno sorbirsi i cantieri del TAV per i prossimi 20 o 30 anni. A questi signori diciamo: se non avete nulla da nascondere, pubblicate tutti i dati e ascoltate il volere dei cittadini europei. Abbiamo il sospetto, però, che rivelando tutti i dati (aziende, appalti, costi, subappalti e fallimenti in corso) sarebbe impossibile – anche per il Bomba – difendere questa fantomatica alta velocità.

Il gioco italiano in Europa è piuttosto semplice, almeno per tutti quelli che ci hanno ormai fatto il callo: la strategia è il depistaggio. Lo diciamo perché l’osservatorio sul TAV – quell’organo che ha il compito di riportare la posizione dei territori in Europa – ha sempre ribadito un concetto: non esistono voci discordanti dei cittadini. L’ex presidente si chiama Mario Virano ed è stato rinviato a giudizio per omissione di atti d’ufficio. Ha sempre silenziato il Movimento No TAV, così come tutte le voci contrarie all’opera, mentre la sua carica veniva definita incompatibile dall’anti-trust con quella di direttore della TELT. Insomma, la solita storia all’Italiana insabbiata dal Governo a cui Bruxelles non è ancora riuscito ad abituarsi.

La Commissione Europea sta pagando fatture che valgono centinaia di milioni di Euro nella più totale opacità. Lo sta facendo alimentando un’opera che la Corte dei Conti francese ha già giudicato priva di una valutazione esente da conflitti d’interesse. Oltre a difendere le petizioni dei cittadini, abbiamo anche consegnato tutte le nostre domande all’esecutivo europeo, che saranno ora difficili da ignorare grazie alla totale richiesta di trasparenza del Parlamento Europeo. Continueremo a tenervi informati, aspettando le risposte (scritte) che Violeta Bulc ci dovrà fornire. Speriamo che per una volta Renzi faccia davvero l’interesse dei cittadini e la smetta di coprire la cupola degli appalti sulle grandi opere, che fa arricchire i soliti noti (e spesso la mafia) a scapito della collettività.
https://youtu.be/UBBbHVU0BRg

SCARICA QUI IL DOCUMENTO CON LE 10 DOMANDE SUL TAV
http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamentoeuropeo/TAV-10-domande.pdf

Buona festa della non-Repubblica ai cittadini della Val di Susa – Parlamento europeo 5 Stelle Europa – MoVimento 5 Stelle Parlamento Europeo – Gruppo EFDDultima modifica: 2016-06-05T22:50:22+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *