FMI “non pronto” a sostenere il piano di “aiuti” alla Grecia

sicuramente è colpa della Merkel che comanda l’FMI con capitale a maggioranza statunitense, e si sa che le banche dell’FMI sono tanto generose….Bravo Tsipras…un successo dietro ad un altro.O forse è colpa degli euroscettici, sicuro.
 
grecia3
Il FMI non è pronto ad aggiungere nuovi fondi al (non) salvataggio greco così com’è ora. Lo annuncia Afp su twitter.
Come aggiunge Bloomberg, citando un funzionario del FMI in uuna conference call con i giornalisti, il FMI rivaluterà la situazione greca prossimamente ma il rischio concreto è quello che tutte le misure di alleggerimento del debito non siano sufficienti.
Jeroen Dijsselbloem, il politico olandese leader dell’Eurogruppo, ha affermato di aver mediato un compromesso tra la Germania e il FMI.
Quello che è chiaro da tempo è che la Grecia ha perso cinque anni di tempo (oltre che diritti, dignità, Welfare e la vita della popolazione), perché il piano della Troika è emerso per quello che è: una perdita di tempo. Atene non ripagherà mai i suoi debiti e l’economia non potrà ripartire all’interno della zona euro. Ma ora questi 10 miliardi nuovi messi a disposizione della Grecia (che finiranno per ripagare solo gli interessi dei  creditori finanziari) servono a prendere ulteriore tempo.
Se nel 2010 il piano era per preservare la zona euro dall’effetto domino dei paesi e la fine dell’euro; oggi lo schema è quello di utilizzare la Grecia per la discarica di migliaia di profughi generati dalle guerre dell’occidente.
Notizia del: 25/05/2016
 
Ma come si fa a scrivere ancora che sono “aiuti alla Grecia”?
 Sui giornali italiani, letto uno letti tutti chiaramente, questa mattina la notizia è “Grecia, Eurogruppo: accordo sull’alleggerimento del debito”. E questo…
 
FMI “non pronto” a sostenere il piano di “aiuti” alla Greciaultima modifica: 2016-05-26T22:01:49+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *