Rom occupa case alle anziane: “Muoiano o vadano all’ospizio”

per chi non ci crede, in fondo, al link il video con le parole pronunciate dallo stesso. Ovviamente godono di complicità notevoli, istituzionali, in nome del politically correct. Perché non introdurre l’eutanasia per chi ha più di 60 anni? Civile no?
 
Un rom che occupa abusivamente una casa a Milano nel quartiere Lorenteggio ha giustificato così la sua azione criminale: “Le anziane cui occupiamo le case o muoiono o vanno all’ospizio
Claudio Cartaldo – Mar, 24/05/2016 – 13:40
Sprezzante. Tranquillo di non pagare per l’occupazione abusiva che ha realizzato. Sereno, troppo, quando dice ai microfoni di Tgcom24 che è “giusto togliere la casa ad una anziana che ne ha diritto”.
 
Siamo a Milano, nel quartiere Lorenteggio. Una zona della città meneghina che conta più di 500 case occupate. Occupate dagli stranieri e dai rom, che controllano gli sposatamenti degli inquilini per occuparle non appena le lasciano libere. Magari solo per qualche ora. Per andare a fare la spesa.
 
Il servizio realizzato da Enrico Fedocci di Tgcom24 disegna una situazione irrazionale. Irreale, se non fosse documentata dalle immagini. Gli occupanti sono defesi dai centri sociali e dagli antagonisti, che aiutano nei blitz per prendersi le case e difendono gli inquilini abusivi dagli sgomberi della polizia.
 
E così il rom intervistato si può permettere di dire al microfono che è “Giusto togliere la casa ad una anziana che ne ha diritto. Magari lei ha 80 o 90 anni, dopo due o tre anni muore. La famiglia di abusivi, invece, ha 4 o 5 figli”. E se l’anziana non ha parenti che la possano ospitare? “Vada all’ospizio”, risponde il rom senza vergogna.
Rom occupa case alle anziane: “Muoiano o vadano all’ospizio”ultima modifica: 2016-05-25T21:54:52+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *