POTENZA, SCANDALO PETROLIO: ARRIVANO LE PRIME CONDANNE PER DIRIGENTI TOTAL, IMPRENDITORI E AMMINISTRATORI, ECCO TUTTI I DETTAGLI!

http://www.potenzanews.net/da-potenza-arrivano-le-prime-condanne-per-i-massimi-dirigenti-di-total-imprenditori-e-amministratori/
uomo-in-manette

4 APRILE 2016

Piovono le prime condanne per gli ex vertici della multinazionale Total e per alcuni imprenditori e amministratori indagati nella vicenda “Tempa Rossa” riferita all’inchiesta del 2008.

Turbativa d’asta, concussione, abuso d’ufficio, corruzione, tentata truffa aggravata e favoreggiamento, i reati a vario titolo contestati ai 31 imputati imputati, per cui il pm di Potenza Veronica Calcagno durante la requisitoria, aveva chiesto in totale 85 anni di carcere.

Ecco i nomi e le rispettive condanne:

All’ex numero uno di Total Italia Lionel Lehva sono stati inflitti tre anni e sei mesi, come all’ex manager Jean Paul Juguet, ai due ex dirigenti locali della compagnia, Roberto Francini e Roberto Pasi sette anni.

Stessa pena per l’imprenditore Francesco Rocco Ferrara e l’ex sindaco di Gorgoglione (Matera) Ignazio Tornetta.

Per l’ingegnere Roberto Giliberti e il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Corleto Perticara (Potenza) Michele Schiavello sono stati stabiliti cinque anni ciascuno.

Inflitti all’imprenditore Nicola Rocco Donnoli due anni e sei mesi.

Per Lehva e Juguet è stata disposta l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, mentre per Pasi, Francini, Ferrara, Tornetta, Schiavello e Giliberti l’interdizione è perpetua.

Per 18 imputati è stata decisa l’assoluzione.

Il Comune di Corleto Perticara (Potenza) è stato condannato in solido “quale responsabile civile” al risarcimento dei danni alla parte civile (con Schiavello, Pasi, Francini e Giliberti).

POTENZA, SCANDALO PETROLIO: ARRIVANO LE PRIME CONDANNE PER DIRIGENTI TOTAL, IMPRENDITORI E AMMINISTRATORI, ECCO TUTTI I DETTAGLI!ultima modifica: 2016-04-05T16:34:05+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *