86enne ucciso in casa per rapina, fermato bulgaro

UN OMICIDIO DI SERIE B NON E’ ANDATO SUI TG. Tante donne anziane subiscono la stessa sorte, ma alle madrine della causa contro il femminicidio non interessano queste vittime se l’aggressore non è il marito/fidanzato
 
venerdì, 4, marzo, 2016
 
arresto-carabinieri
SAN SEVERO (FOGGIA), 4 MAR –
Un cittadino bulgaro di 36 anni, Yolo Bogdanov Ivanov, è stato fermato dai carabinieri perché accusato di aver ucciso il pensionato di 86 anni Antonio Carafa lo scorso 14 febbraio nel corso di una rapina nella sua abitazione.
L’anziano, che viveva da solo, fu colpito alla testa con un oggetto non identificato e raggiunto da alcune coltellate in varie parti del corpo. Il cadavere fu trovato dal figlio accorso nella casa preoccupato per non avere sue notizie. ANSA
86enne ucciso in casa per rapina, fermato bulgaroultima modifica: 2016-03-06T21:25:26+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *