No Tav e terrorismo: la Corte d’Appello respinge le richieste della Procura

 http://www.nuovasocieta.it/cronaca/no-tav-e-terrorismo-la-corte-dappello-respinge-le-richieste-della-procura/

NuovaSocietà
No Tav e terrorismo: la Corte d’Appello respinge le richieste della Procura
dicembre 11 2015
La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha respinto la richiesta della Procura Generale di riaprire l’istruttoria del processo per l’attacco del 14 maggio 2013 dei No Tav al cantiere di Chiomonte. La causa riprenderà il 14 dicembre nell’aula bunker delle Vallette del capoluogo piemontese.

«Le manifestazioni violente possono condizionare le autorità pubbliche» – aveva detto il procuratore generale, Marcello Maddalena, che sostiene l’accusa al processo d’appello nei confronti dei quattro No Tav già condannati, in primo grado, a 3 anni e 6 mesi per l’attacco al cantiere Tav del maggio 2013.

«Chiedo l’acquisizione del carteggio tra Procura e Prefettura – ha detto Maddalena – in relazione agli episodi accaduti dopo l’8 dicembre 2005, quando fu occupato il cantiere di Venaus. In quall’occasione non si realizzò la recinzione per motivi di ordine pubblico, segno che le autorita’ furono condizionate dalle manifestazioni».

«I fatti del maggio 2013 rappresentano solo un anello di una lunga catena di episodi, che ancora non è terminata»,  ha concluso il procuratore. Poi la decisione della Corte di non riaprire un processo per terrorismo.

No Tav e terrorismo: la Corte d’Appello respinge le richieste della Procuraultima modifica: 2015-12-11T17:51:21+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *