DODICI NO TAV FERMATI NELLA NOTTE A GIAGLIONE: VIOLATO IL DIVIETO DI TRANSITO IN STRADA AVANÀ

Gli antagonisti hanno attaccato la zona del museo della Maddalena con lanci di bombe carta e fumogeni
31/10/2015
MASSIMO NUMA
GIAGLIONE

Dodici attivisti No Tav del centro sociale Askatasuna sono stati fermati stanotte dalla Digos e denunciati per la violazione dell’ordinanza del prefetto che prevede la chiusura di strada Avanà dalle 20 alle 7 di mattina, e il libero accesso nelle altre ore del giorno. Gli antagonisti hanno attaccato la zona del museo della Maddalena con lanci di bombe carta e fumogeni. L’azione di stanotte potrebbe essere collegata ai malumori di una parte del movimento, espresso sui siti e sui profili tv in seguito all’incontro tra i sindaci valsusini eletti nelle liste No Tav e il ministro dei Trasporti Delrio in Regione, incontro definito come un «tradimento» e rilanciando forme di lotta violente e il sabotaggio contro il cantiere. Nella notte sono intervenuti i carabinieri per identificare altri antagonisti nelle vicinanze di Giaglione. 

DODICI NO TAV FERMATI NELLA NOTTE A GIAGLIONE: VIOLATO IL DIVIETO DI TRANSITO IN STRADA AVANÀultima modifica: 2015-10-31T20:55:14+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *