La linea Torino-Lione al centro del dibattito in Commissione Trasporti al Parlamento Europeo

Il Presidente Michael Cramer ha ribadito la necessità di usare la linea esistente. [Video degli interventi]

Il 13 ottobre 2015, la Commissione Trasporti del Parlamento Europeo, alla presenza di numerosi deputati nazionali di diversi Stati membri, ha affrontato il tema della realizzazione e del finanziamento dei progetti TEN-T.

La Torino-Lione è stata al centro di quattro interventi, segno che questo progetto suscita molte preoccupazioni: sono intervenute due deputate italiane del , una deputata finlandese della GUE,  una deputata italiana del  appartenente alla Camera dei Deputati e lo stesso Presidente della Commissione Cramer.

Introduzione di Michael Cramer

Violeta Bulc, Commissaria ai Trasporti, ha presentato lo stato dell’arte delle iniziative TEN-T – CEF : 2000 progetti con un fabbisogno di €700 Mld. all’orizzonte 2030, la Commissione prevede un cofinanziamento di €26,2 Mld fino al 2020, ma ne mancano almeno €70 Mld che potrebbero essere resi disponibili attraverso l’EFSI (meglio conosciuto come Piano Juncker), con la collaborazione della BEI. Per L’EFSI la Commissione ha stabilito un importo di €2,2 Mld. Al termine la Commissaria si è dichiarata felice e ha affermato, una dichiarazione per attirare la benevolenza dei presenti nei suoi confronti, che “le sue attività sono a favore delle persone” Quindi, con un gesto poco istituzionalmente educato, Violeta Bulc non si è trattenuta dopo la sua relazione lasciando i MEPs e i deputati nazionali presenti senza risposte.

video intervento Violeta Bulc

Daniela Aiuto (M5S), membro della stessa commissione, intervenuta due volte, ha dapprima sostenuto che, contrariamente a quanto affermato dalla Commissione europea, sull’itinerario ferroviario tra Torino e Lione non vi è un anello mancante (missing link), vista l’esistenza di un’infrastruttura perfettamente adeguata e recentemente rinnovata e occorre quindi evitare spreco di denaro pubblico. Quindi ha chiesto se la BEI sosterrà il progetto in considerazioni del suo devastante impatto ambientale e se la BEI è convinta che la Torino-Lione sarà in grado di generare un ritorno sull’investimento.

video intervento Daniela Aiuto

Arianna Spessotto, (M5S) Deputata alla Camera, ha richiesto un maggiore equilibrio nel dibattito sui progetti TEN-T attraverso l’organizzazione all’interno del Parlamento Europeo di un’audizione analoga a quella odierna con la presenza di cittadini e amministratori locali della Val Susa.

video intervento Arianna Spessotto

Merja Kyllönen, MEP (GUE), ha chiesto, con particolare riferimento alla Torino-Lione, che i mega progetti come questo dovrebbero essere valutati in modo indipendente. Chi ha partecipa al finanziamento è convinto di questa necessità?

video intervento Merja Kyllönen

Michael Cramer, Presidente della Commissione TRAN, in Germania i progetti finanziati attraverso la PPP hanno dati risultati inferiori rispetto a quelli realizzati dallo Stato federale. Ha sottolineato che in Svizzera la partecipazione dei privati nelle grandi opere è esclusa perché essi non vogliono partecipare ai progetti con scarsa redditività ma essere presenti solo in quelli che producono ricchezza. In questo secondo caso il governo svizzero preferisce fare da sé, lasciando al bilancio federale tutti i benefici. Ha rilevato con preoccupazione che il raddoppio negli ultimi anni della valutazione del costo della costruzione della Torino-Lione pare non suscitare preoccupazioni negli Stati membri Italia e Francia, perché forse contano sull’aiuto del 40% della UE. Ha ricordato che esiste già una linea che potrebbe essere ulteriormente potenziata con un investimento trascurabile senza attendere 40 anni per disporre di quella nuova.

video intervento Michael Cramer

Il Vice Presidente della BEIPim van Ballekomha affermato che solo i progetti TEN-T con alto valore aggiunto europeo, con dimostrata solidità finanziaria, che dispongano di una valutazione dell’impatto ambientale accurata potranno meritare il finanziamento della banca europea, un’istituzione che ha un elevato rating (AAA) e che presta denaro verso progetti di equivalente valutazione economico-finanziaria.

video intervento Pim van Ballekom

da Presidio Europa

La linea Torino-Lione al centro del dibattito in Commissione Trasporti al Parlamento Europeoultima modifica: 2015-10-16T23:27:20+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *