Grecia: Pensioni minime ridotte di quasi 100 euro, da 486 a 392,7 euro. Tagli saranno retroattivi

grande Tsipras il ribelle anti banche anti austerità. MA DAI SIATE FELICI, GIOITE PER I GRECI CHE PER FORTUNA POTRANNO GODERSI L’EURO NO????!!!
 
 
La pensione minima versata mensilmente ai greci è stata ridotta di quasi 100 euro al mese, dagli attuali 486 euro a 392,70, e il provvedimento è retroattivo in quanto sarà considerato in vigore dal primo gennaio di quest’anno. Lo riferisce l’edizione online del quotidiano To Vima che pubblica il testo di una circolare diffusa dal viceministro della Previdenza sociale Pavlos Haikalis. La circolare in effetti attiva una disposizione di legge che era stata approvata dal Parlamento nel 2010 ma non era mai stata applicata. È questa una delle molte modifiche al sistema pensionistico che la Grecia dovrà gradualmente attuare sulla scia del terzo piano di salvataggio approvato dal Parlamento greco.
 
Fonte AnsaMed
Grecia: Pensioni minime ridotte di quasi 100 euro, da 486 a 392,7 euro. Tagli saranno retroattiviultima modifica: 2015-08-19T21:31:47+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *