“Diciassette anni per ritrovare la ragione, meglio tardi che mai”.

TUNNEL TAV FIRENZE – SCIBONA (M5S): “Diciassette anni per ritrovare la ragione, meglio tardi che mai”.

Apprezziamo l’apertura per un cambio di rotta venuta dall’AD di R.F.I. Ing. Gentile circa la realizzazione del tunnel TAV di Firenze. Ci auguriamo che finalmente la società proprietaria della rete ferroviaria italiana trovi altre soluzioni meno costose, meno impattanti e di più facile realizzazione.

Non possiamo però non sottolineare che attendere diciassette anni prima di avere un ripensamento sia sintomo ancora di una mentalità tutta incentrata verso le grandi opere inutili a discapito di ciò che serve ai cittadini, ma possiamo comunque esprimere un cauto ottimismo per questo cambio di vedute, decisamente più moderno ed al passo con i tempi.

Personalmente, ho avuto modo di visitare alcune case site nei pressi della linea AV che attraversa Firenze, molte presentano gravi fessurazioni apparse in seguito ai lavori della trincea in calcestruzzo. Questo genere di lavori provoca qui, ma purtroppo anche in altre città, una serie di danni a costruzioni private che spesso diventano un incubo che stravolge la vita dei proprietari.

Una riflessione particolare deve poi essere dedicata al costo di tale progetto: appaltato per 700 milioni, oggi i costi sono triplicati sforando i due miliardi. Soldi che, se impiegati in manutenzione ed efficientamento dell’esistente, risolverebbero la quasi totalità del malcontento dei pendolari e porterebbero il nostro Paese tra i più avanzati dal punto di vista della mobilità legata al trasporto pubblico locale.

Marco Scibona – Senatore M5S, Segretario 8° Commissione Lavori pubblici, comunicazioni.

“Diciassette anni per ritrovare la ragione, meglio tardi che mai”.ultima modifica: 2015-07-28T22:43:21+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *