Tgv e gestione dell’emergenza: tutto da rifare!

 Valsusa Notizie

VALSUSA NOTIZIE

Voci dalla Val Susa

Inserito il 22 luglio 2015
di Leonardo Capella  22 luglio 2015

L’episodio dell’incidente del Tgv del 20 luglio con la ricostruzione che leggiamo sui media  tralascia alcune considerazioni che ha nostro avviso meritano spazio. Questa la nostra ricostruzione.

Analizzando la dinamica e ricostruendo i fatti rileviamo che il guasto ai pantografi ha probabilmente sezionato la linea tra Meana e Bussoleno, lasciando fermo il treno in galleria. 

I soccorsi ovvero la motrice diesel è dovuta partire da Torino con tempistiche che superano le due ore, grazie ai tagli non vi è disponibilità ne da Bussoleno ne da Modane. Una volta accoppiata la nuova motrice il convoglio è potuto ripartire ma qui giunge il nuovo problema, probabilmente a causa della concitazione la totale sicurezza delle manovre non è stata garantita. Nella discesa la frenata del solo locomotore di soccorso non è sufficiente a frenare l’enorme massa trainata che evidentemente manca del sistema frenante, con tutta probabilità non agganciato correttamente.

Solo dopo essere transitato a elevata velocità nella stazione di Bussoleno, sulla tratta a più modesta pendenza di Bruzolo il convoglio riesce a fermarsi. Qui arrivano i soccorsi,  personale della ferrovie e Forze dell’Ordine. Un incidente di estrema gravità è stato scongiurato, ovvero il deragliamento per eccesso di velocità, ipotizziamo perché il macchinista del Tgv sia stato in grado di riattivare l’impianto frenante una volta raggiunta la stazione di Bussoleno.

L’incidente ha causato non solo l’ovvio disagio dei passeggeri del Tgv, ma anche di tutti i pendolari. La linea a due binari è stata inspiegabilmente interdetta alla circolazione, nonostante si sarebbe potuto procedere “a vista” nel tratto di interferenza con il treno fermo.

Preoccupa la gestione dell’emergenza che di fatto non è stata efficace, pur in un a situazione prevedibile e all’interno delle normali casistiche di incidentalità. Inadeguata è stata anche la procedura di ripristino e mantenimento della percorribilità ferroviaria in fascia pendolare.

Tgv e gestione dell’emergenza: tutto da rifare!ultima modifica: 2015-07-23T14:35:36+02:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *