No Tav, in 300 alla nuova camminata verso il cantiere di Chiomonte

L’iniziativa dopo la sentenza di qualche giorno fa. Le forze dell’ordine hanno impedito l’accesso alle reti  per evitare danneggiamenti

di FABIO TANZILLI

No Tav, in 300 alla nuova camminata verso il cantiere di Chiomonte

Circa 300 NoTav hanno percorso da Giaglione i sentieri lungo laVal Clarea per la camminata verso il cantiere della Maddalena. Le forze dell’ordine, in base a quanto stabilito dal prefetto, hanno però bloccato l’accesso alle reti, alcuni chilometri prima dell’arrivo, con i blocchi di Jersey e reti di ferro. Per questo motivo il corteo si è diviso in due: il gruppo dei più giovani ha scelto di salire lungo i sentieri nonostante il terreno scivoloso e la neve, mentre gli altri sono arrivati a ridosso della protezione messa dalla polizia.

No Tav, in 300 alla nuova camminata verso il cantiere di Chiomonteultima modifica: 2015-01-31T22:26:28+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *