MATTARELLA, DEMOCRISTIANO D.O.C. CON UNO STIPENDIO DA 400MILA EURO SCROCCA CASA AGLI ITALIANI

LA STAMPA ASSERVITA STA GIA’ RIEMPIENDO LE PROPRIE PAGINE ED I PROPRI SITI INTERNET DI SANTIFICAZIONI INCREDIBILI DEL FUTURO (SIC) PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DELLE BANANE.

ATTUALMENTE E’ MEMBRO DELLA CORTE COSTITUZIONALE, ROBETTA DA 400MILA EURO L’ANNO DI STIPENDIO. E COSA SCOPRIAMO? CHE DA QUANDO E’ DIVENTATO VEDOVO, HA AFFITTATO LA SUA DIMORA ROMANA ED E’ ANDATO A VIVERE “A SCROCCO” NELLA FORESTERIA DELLA CONSULTA (COME DA DIRITTI ACQUISITI, OVVIAMENTE).

FORSE CON QUEL POCO STIPENDIO CHE SI RITROVA NON ERA IN GRADO DI POTERSI PERMETTERE UNA GOVERNANTE?

Dal palazzo della Consulta fino alla foresteria dei giudici della Corte Costituzionale, sono poche centinaia di metri. Una passeggiata che Sergio Mattarella fa tutti i giorni, forse deviando verso il Quirinale nei prossimi giorni. La vita del giudice palermitano, il più quotato al momento per la corsa alla presidenza della Repubblica, è racchiusa in questo piccolo triangolo di sampietrini e palazzi.

Già, perchè Mattarella vive alla foresteria dei Giudici, lautamente pagata dagli italiani, mentre il suo appartamento a Roma è in affitto.

“È sempre gentile, molto schivo e discreto”, dicono. Stesse parole degli ex inquilini dell’edificio in zona Barberini dove l’appartamento romano di Mattarella è ora abitato in affitto da una coppia che ha avuto un bambino da poco. “Ogni tanto chiacchieravamo delle questioni condominiali. Niente di più. È una persona che non si sbottona facilmente”.

Eh no, non si sbottona facilmente… neanche con 400mila e rotti euro di stipendio al mese, la casa ce la facciamo pagare (lautamente) dagli italiani.

http://adessobasta-blog.blogspot.it/2015/01/mattarella-democristiano-doc-con-uno.html?m=1

MATTARELLA, DEMOCRISTIANO D.O.C. CON UNO STIPENDIO DA 400MILA EURO SCROCCA CASA AGLI ITALIANIultima modifica: 2015-01-31T22:08:43+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *