Altri suicidi. Ma tanto sono vite che non contano La soc civile derubrica queste morti come inesistenti

Giussano: 47enne titolare del market Simply si suicida gettandosi da un ponte

27 gennaio 2015

Il corpo senza vita di Domenico Rigamonti, 47 anni, è stato ritrovato nel lecchese, a Cremeno, dai carabinieri di Introbio l’altra mattina.

L’uomo, residente a Giussano, era il titolare del Simply Market in via Catalani a Birone e venerdì si era allontanato dal negozio dicendo di doversi recare in banca e da allora nessuno aveva più avuto sue notizie. Il corpo dell’uomo è stato ritrovato dopo una segnalazione. Intorno alle 10 ai piedi del Ponte della Vittoria, secondo quanto riferisce Il Giornale di Carate, sono giunti i carabinieri, gli uomini del Soccorso Alpino, i vigili del fuoco e i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Domenico si sarebbe lasciato cadere del ponte andando incontro alla morte. Non sono ancora chiari l’ora e il giorno del decesso che potrebbe essere avvenuto molto prima del momento del ritrovamento.

Fonte .monzatoday

http://www.crisitaly.org/notizie/giussano-47enne-titolare-del-market-simply-si-suicida-gettandosi-da-un-ponte/

 San Giorgio del Sannio: Imbianchino 62enne si suicida impiccandosi con un cavo elettrico

26 gennaio 2015

Dramma questo pomeriggio a San Giorgio del Sannio. Un 62enne, G. S., di professione imbianchino e residente nel comune sannita, è stato ritrovato senza vita, intorno alle 18:30, nel garage della sua abitazione in via De Gasperi. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo si è impiccato con un cavo elettrico nel locale che utilizzava come deposito per gli attrezzi e per le vernici.

Sul posto, i sanitari del 118 e i carabinieri della locale stazione insieme a quelli di Apice. Il corpo del 62enne è stato trasportato all’ospedale “Rummo” di Benevento a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Fonte ntr24

http://www.crisitaly.org/notizie/san-giorgio-del-sannio-imbianchino-62enne-si-suicida-impiccandosi-con-un-cavo-elettrico/

 L’Aquila: Suicidio, 53enne si getta dal viadotto della A24. Secondo caso in pochi giorni

22 gennaio 2015

Un gesto disperato, un salto nel vuoto per porre fine a tutte le sofferenze. Ennesima tragedia nelle ultime ore in Abruzzo dove in meno di 4 giorni due uomini, quasi coetanei, hanno scelto di togliersi la vita. Ha parcheggiato l’auto sulla corsia di emergenza e poi si e’ lasciato cadere nel vuoto da un viadotto della A24 che si trova tra i caselli dell’Aquila Est e dell’Aquila Ovest.

A togliersi la vita, un uomo di 53 anni. L’episodio sarebbe avvenuto tra la tarda notte e le primi luci dell’alba. Ad accorgersi dell’accaduto e’ stata una pattuglia della sottosezione della polstrada dell’Aquila Ovest che, transitando in quel tratto, ha visto un’auto ferma senza nessuno all’interno. Sul posto e’ intervenuto anche il personale del 118 che non ha potuto fare altro che recuperare la salma trasferita all’obitorio dell’ospedale dell’Aquila. Ad occuparsi dei rilievi gli stessi agenti della Stradale Solo 4 giorni fa era stato un uomo di Montesilvano a togliersi la vita sdraiandosi sui binari e facendosi travolgere dal treno in corsa. La vittima di 48 anni è deceduta dopo essere finito sotto il treno Freccia bianca FB9815 che da Milano andava Lecce.

Secondo la ricostruzione dei fatti della Polfer l’uomo si sarebbe steso sui binari, a poca distanza dalla stazione ferroviaria di Montesilvano, il macchinista alla guida del treno lo avrebbe visto ma pur avendo frenato non è riuscito a fermare il convoglio evitando di investirlo.

Tutto è avvenuto pochi minuti prima delle 19 di sabato scorso, la circolazione ferroviaria è rimasta poi bloccata per una buona mezz’ora e ripristinata su un unico binario in direzione Ancona in senso unico alternato verso le 19:30. L’uomo che si è suicidato abitava nei pressi della stazione.

 Fonte primadanoi

http://www.crisitaly.org/notizie/laquila-suicidio-53enne-si-getta-dal-viadotto-della-a24-secondo-caso-in-pochi-giorni/

Altri suicidi. Ma tanto sono vite che non contano La soc civile derubrica queste morti come inesistentiultima modifica: 2015-01-28T20:42:02+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *