Maledette istituzioni I cani di Nino

 Quest’uomo, una vera anima pia, non abbandona i randagi, cosa che hanno fatto le istituzioni, ma è da solo, aiutiamolo. Oggi sono morti due cani per mancanza di vaccino

GENTILI PARTECIPANTI MI RIVOLGO A VOI A COLORO CHE VOGLIONO DONARE O SPEDIRE ,NON SEMPRE MARIA PITTARA’ PADRONA DI CASA DELL EVENTO PUO ESSERE SU QUESTE PAGINE VISTO CHE SI COCCUPA ANCHE DI PORTARE IL CIBO SPEDITO DA VOI AL SIGNOR NINO E POSSIEDE ANCHE LEI UNA SUA VITA PRIVATA COME DIO COMANDA ! ALLORA VI PREGO CARI AMICI DI SE VOLETE SPEDIRE O AVERE IL NUMERO DI POST PAY OVE DONARE DI CHIEDERE L AMICIZIA A MARIA PITTARA’ TRAMITE FACEBOOK ,POI SEMPRE SULLA SUA PAGINA NEL MESSAGGIO PRIVATO LA POTETE CONTATTARE CHIEDENDO LE INFO PER DONARE O SPEDIRE; MARIA NEL TEMPO CHE HA A DISPOSIZIONE VI FORNIRA CIO CHE CHIEDETE NEL MESSAGGIO PRIVATO ! VOGLIO ANTICIPATAMENTE RINGRAZIARVI GRAZIE DI CUORE DA PARTE MAI E DI MARIA DEL SIGNOR NINO E OVVIAMENTE DA PARTE DI TUTTI I CANI CHE GRAZIE A VOI SI CIBANO E SI CURANO ! GRAZIE !

  Maria Pittarà

 11 dicembre alle ore 22.31

 VI COMUNICO X LE DONAZIONI AL SIG NINO DI FARE UN BONIFICO AL NEGOZIO QUATTROZAMPE DI CATANIA TEL 095 35 49 83 O PURE DONATE COL POSTAPAY X FAVORE NN SPEDITE PIU’ CIBO XKE A CASA MIA NN LO POSSO TENERE E POI NN SONO SEMPRE A CASA GRAZIE!!!

 chi vuole comprare cibo e spedire contatti il negozio metti quattrozampe catania 095 35 49 83 grazie !

  l’ evento parte da un fatto vergognoso ! denunciate le  volontarie e indagate solo per avere tentato di salvare i cani leggete e indignatevi !! noi ci ribelliamo e vogliamo giustizia !!

 sia per le volontarie che per i cani !

http://www.animebastarde.it/animaliste-indagate-a-catania-liniziativa-autodenunciamoci-tutti/

 CONTATTARE MARIA PITTARA’ PER LE DONAZIONI E’ MARIA CHE HA VOLUTO CON FORZA QUESTO EVENTO !!!

  URGONO MEDICINE E CIBO ! PER I 50 CANI CATANESI TENUTI IN CUSTODIA A RISCHIO AVVELENAMENTO, DAL SIGNOR N. ,PER FAVORE CHI PUÒ MANDI CIBO E MEDICINE CONTATTANDO LA VOLONTARIA MARIA PITTARA’ !, LA SITUAZIONE A CATANIA E GRAVE ADDIRITTURA INDAGANO LE VOLONTARIE CHE CERCANO DI SALVARE I RANDAGINI NON LASCIAMOLE SOLE ATTIVISMO E’ ANCHE QUESTO SIAMO NOI A.L.F. AZIONE DIRETTA E ANCHE MANDARE CIBO !chi volesse mandare cibo o medicine contatti maria pittara’ su fb https://www.facebook.com/maria.pittara.96?fref=ts

 10407087_789423257770452_4075208523306859773_n

  CIO CHE POTREBBE INIZIARE A SERVIRE E QUESTO…ALLOPURINOLO 300 MG COMPRESSE 

 EPARGRISEOVIT FIALE PER ADULTI

 COBAFORTE FIALE ( CI SONO ANCHE CAGNOLINI CON LA ROGNA )

 BE TOTAL COMPRESSE MILTEFORAN,RONAXAN250

 CHI PUO SPEDIRLO LO FACCIA” E MANDARE CIBO ANTIPARASSITARI MEDICINE , COME IL MILTEFORAN IL RONAXAN 250 E IL VIBRAVET 200 (O IL BASSADO AL POSTO DEL VIBRAVET)POI SERVE CIBO ANCHE SPECIALE PER I CANI IN CURA DI LESMANIOSI O LES POI CI SONO CAGNOLINI CHE HANNO FERITE CON PUS QUINDI DISINFETTANTI E TUTTE LE COSE CHE POSSONO SERVIRE PER FASCIATURE EMERGENZA TOTALE VE LO CHIEDO COL CUORE IN MANO NON LASCIAMO SOLO QUESTO SIGNORE CON 50 CANI !!!CONTATTATE MARIA PITTARA ! ( NON VOGLIAMO DONAZIONI SOLO MATERIALE O MEDICINE E CIBO !!)IDEM RONAXAN..PRINCIPIO ATTIVO DI ENTRAMBI è LA DOXICICLINA..X va bene anche MIRACLIN E BASSADO e antiparassitari vermifugo x la rogna e poi ci sono cuccioli che cercano famiglia

  lettera da mandare al sindaco !

 segreteria.sindaco@comune.catania.it

  ll’att.ne dell’On. Enzo Bianco, Sindaco della Città di Catania,

  Egregio On. Bianco,

  Catania, la città di Vincenzo Bellini e della millenaria bellezza etnea, l’antica Katane che fu parte importante della Magna Grecia, una delle prime porte d’Italia che si protendono nel Mar Mediterraneo, la Sua città, è purtroppo una città dove a cadenza quotidiana si trucidano per le strade cani e gatti randagi.

  Tutto ciò avviene nell’indifferenza generale, compiendo un delitto non solo nei confronti degli animali, ma anche nei confronti delle giovani generazioni di Catanesi, che traggono da tutto ciò un pessimo esempio che non mancherà di produrre in futuro i suoi effetti devastanti per la loro cultura di cittadini.

  Catania, purtroppo, è una città ove a cadenza quotidiana si hanno testimonianze di animali avvelenati, bruciati, dilaniati investendoli volutamente con degli automezzi, seviziati per puro e macabro divertimento, lasciati morire di malattie che potrebbero essere facilmente ed economicamente curate.

  Catania è una città ove, il giorno 8 luglio, due volontarie per la tutela degli animali abbandonati, Danila ed Elisa Novelli, dell’associazione “Glialtri”, chiedono all’ASP di somministrare le cure di rito ad animali in pericolo di vita da esse raccolti per la strada e, vedendosi rifiutare le prestazioni veterinarie senza motivi apparenti, si trovano costrette a rivolgersi al 113; per tutta risposta, gli agenti le conducono in Questura, e le indagano per i reati relativi agli articoli 340-346 del codice penale. (Articolo 340: reato di interruzione del pubblico servizio, punito con la reclusione da uno a cinque anni. Articolo 346: reato di millantato credito punito con la reclusione da due a sei anni, più un’ammenda pecuniaria).

  A un piccolo cucciolo bisognoso di cure in quel momento in braccio ad una delle due volontarie, viene persino impedito di uscire per orinare.

  On. Bianco,

 potremmo citarLe innumerevoli altri casi di gratuita crudeltà verso gli animali che ogni giorno si verificano nella Sua città, ma sappiamo bene che i tempi del Sindaco di una città come Catania mal si sposano ad una lettera troppo lunga e circostanziata.

  Ben memori del Suo lungo impegno di politico cattolico, ci permettiamo solo di osservare che la Vita è un dono che proviene da Dio, ed egli solo può disporne: poco importa se anima il corpo di un essere umano, o quello piccolo e gracile di un cagnolino appena nato. La Vita è Vita, ed in ogni sua forma va tutelata con ogni mezzo.

  Riteniamo pertanto che anche un Sindaco della Sua levatura possa e debba dedicare qualche ora del suo operato affinchè l’assassinio di innocenti animali sul territorio catanese non sia più una pratica diffusa e quotidiana, e nondimeno affinchè le Sue azioni di Sindaco in tal senso possano favorire la crescita nelle nuove generazioni di Catanesi di una diversa sensibilità verso la Vita in tutte le sue forme.

 

 Ce lo comanda la nostra coscienza di persone civili le quali, vieppiù quando siano di convinta fede cattolica, non possono non tener conto del fatto che il comandamento “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te” non specifica affatto che “gli altri” debbano essere necessariamente esseri umani.

  Confidiamo nel Suo appoggio, e in tutte le misure urgenti che Ella vorrà adottare per fermare questa strage degli innocenti,

 e le porgiamo i più cordiali saluti,

  FIRMATO ….

https://www.facebook.com/events/500590490013419/?ref_newsfeed_story_type=regular

Maledette istituzioni I cani di Ninoultima modifica: 2015-01-26T21:09:18+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *