Molfetta: 40 disperati vogliono un sussidio assistenziale, sindaco barricato

loro non sono profughi, solo cittadini di serie B e diversamente cittadini, che se protestano per quanto ad altri è garantito senza se e  senza ma, sono degli incivili. Ed approfittatori, secondo la sindaca. “fanno comodo i sussidi”, certo, consentono di non morire di fame, una condanna a morte certa se non si lavora, così come a quanto pare la costituzione giustifica “L’itaqlia è una repubblica dem fondata sul lavoro” se non ce l’hai crepa.

Se sei italiano e protesti per un sussidio sei VIOLENTO

 martedì, 20, gennaio, 2015

Oltre 40 persone, che con urla e minacce pretendono un sussidio assistenziale, stanno paralizzando la sede di via Martiri di via Fani (zona 167) del Comune di Molfetta, dove si trova anche il sindaco Paola Natalicchio, che è barricato in una stanza dalla quale non riesce ad uscire.

Sul posto si trovano poliziotti municipali e carabinieri. “Sul sistema dell’assistenzialismo non faremo un solo passo indietro”, assicura il primo cittadino, che bolla la protesta come incivile”.

http://www.imolaoggi.it/2015/01/20/molfetta-40-disperati-vogliono-un-sussidio-assistenziale-sindaco-barricato/

 Video: http://video.repubblica.it/edizione/bari/molfetta-rivolta-per-il-sussidio-sindaco-sotto-assedio/189386/188318

Molfetta: 40 disperati vogliono un sussidio assistenziale, sindaco barricatoultima modifica: 2015-01-20T21:45:08+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *