Franceschetti – Guardando il tg 1 di oggi…

Guardando il tg 1 di oggi mi accorgo che una notevole enfasi è stata posta sul fatto che il giornale oggetto dell’attentato era un giornale satirico, sul fatto che la satira fa parte della libertà di espressione e sulla illiberalità dell’Islam e sulla impossibilità di dialogare con chi non tollera la satira

In realtà le cose non stanno proprio così. Per qualche motivo che non comprendo, in Islam la satira è, da sempre, la peggiore offesa che si può fare al nemico. Tanto è vero che Maometto perdonava i suoi nemici e i risparmiava anche in occasioni difficili, come quando gli uccisero una delle figlie, ma non perdonava chi faceva satira contro di lui, in tal caso ordinando veri e propri omicidi.

 Da cosa nasca questa assoluta contrarietà alla satira dell’Islam non lo so, ma è un dato di fatto di cui occorre tenere conto e da cui non si può prescindere se si vuole un dialogo con l’Islam.

Per qualche motivo che non sono mai riuscito a comprendere, per i cattolici è invece un insulto paragonare Dio a un maiale o a un cane, mentre lo è un po’ meno se lo si paragona all’uomo; anche se alcuni cattolici la considerano una bestemmia, infatti, dire che l’uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio è lecito, e chi se ne frega se poi questo uomo è un serial killer, un mafioso, o un politico come Monti o Renzi. Ma giammai affermare il parallelo tra Dio e un maiale, addirittura fino a qualche tempo fa la bestemmia era punita dal codice penale.

Pretendere quindi di dialogare con l’Islam a suon di vignette satiriche è come pretendere di dialogare con un cattolico o un protestante bestemmiando e facendo vignette oscene che raffigurino Cristo e la Madonna.

Nel frattempo una notiziola mi colpisce tratta dal Corriere della Sera: uno degli attentatori non conosceva per niente il Corano.

 Ma come? Non erano entrati gridando Allah è grande? E non conoscono il Corano? Ma si dai, è una notiziola di secondaria importanza.

 Dopodichè, via alla seconda notizia: in Nigeria (nazione di cui non frega un cazzo a nessuno, l’Italiano se ne fotte pure di quel che succede in Italia, figuriamoci in Nigeria) i fondamentalisti islamici hanno massacrato e ucciso…. ecc. ecc.

  Paolo Franceschetti

 Fonte: www.facebook.com

 Link: https://www.facebook.com/paolo.franceschetti.1?ref=ts&fref=ts

9.01.2015

Franceschetti – Guardando il tg 1 di oggi…ultima modifica: 2015-01-11T18:23:19+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *