CHOC: STAMPA GRECA SMENTISCE RENZI, OLTRE 40 MORTI

Ma non è strage, i giornali e la soci civile non è affronta come per le carrette cariche di “profughi, ormai la strumentalizzazione è servita allo scopo, vedi inchiesta mafia capitale, gli immigrati rendono più della droga, è eguaglianza e solidarietà, certo, come no.

 dicembre 29, 2014 Redazione

Nel naufragio del traghetto Norman Atlantic incendiatosi mentre stava viaggiando da Igoumenitsa ad Ancona, oltre ai 7 morti ci sarebbero anche 38 dispersi. Quindi, purtroppo, il bilancio reale supererebbe i 40 morti.

marinam

E’ quanto afferma nell’edizione on line il settimanale greco To Vima, riferendo il bilancio provvisorio del naufragio.

Solo poco fa, Renzi aveva parlato di totale evacuazione della nave. Sono 432 i salvati su un totale di 478 passeggeri. Due sono stati trovati morti nella nave in fiamme e 5 in precedenza. Il che porterebbe i dispersi a 39, i numeri sono ancora in aggiornamento.

Sembra che molti passeggeri siano finiti in mare nella prima fase nella quale sono state calate le prime due scialuppe. Si teme anche per la sorte di alcuni autisti rimasti nel garage.

Domanda a Renzi: perché le navi della Marina, a parte la San Giorgio, non sono state fatte confluire in zona alla ricerca di dispersi? Perché la nave Etna continua a fare da taxi ai clandestini mentre i passeggeri muoiono in mare assiderati?

Poco prima, nella conferenza stampa a Palazzo Chigi, il ministro della Difesa Roberta Pinotti aveva riferito altri numeri: “sono state salvate 427 persone e due cani che erano a bordo, del traghetto Norman Atlantic e 8 le persone che hanno perso la vita.
Non si parla di dispersi.

http://voxnews.info/2014/12/29/choc-stampa-greca-smentisce-renzi-oltre-40-morti/

Qualcuno disse che dovevamo imparare molto da loro

Norman Atlantic: “turchi e pakistani pestavano donne, bambini e militari italiani”

dicembre 29, 2014 Redazione

VOLEVANO ESSERE SALVATI PER PRIMI: LA DENUNCIA DELLA CANTANTE LIRICA GRECA

nave

Un camionista greco ha detto ai media del suo Paese che «tutti si pestavano l’un l’altro per salire sull’elicottero». Non è il solo a raccontare questa versione.

Ha spiegato che lui e un altro uomo hanno cercato di fare ordine: «Prima i bambini, poi le donne e poi gli uomini. I turchi, gli iracheni e i pakistani però, hanno cominciato a colpirci per poter entrare per primi. Non hanno preso in considerazione le donne o i bambini, niente», ha detto l’uomo.

Si tratta di testimonianze in una situazione drammatica, quindi da prendere con le dovute cautele. E’, comunque, un tipico esempio di società multietnica.

Testimonianze confermate dalla famosa cantante lirica greca Dimitra Theodossiou: “E’ stato allucinante – ricorda la cantante lirica, ancora provata – perche’ i militari portavano prima i bambini, le donne e gli anziani al livello dove potevano salire sull’elicottero, ma c’erano almeno una cinquantina di uomini, soprattutto turchi, iracheni e pachistani, che li picchiavano, tiravano loro i capelli e li buttavano fuori per prendere il loro posto. Anch’io sono stata picchiata e trascinata, hanno tentato di tirarmi giu’ dalle scale, ma ho reagito con forza. Ho detto: tocca a noi!”.

Pakistani e iracheni che, tra l’altro, saranno sicuramente clandestini.

http://voxnews.info/2014/12/29/norman-atlantic-camionisti-turchi-pestavano-donne-e-bambini/

Naufragio: Scialuppe piene per fare posto ai clandestini?

dicembre 30, 2014 Redazione

ORA NON SOLO IN ASILI, PRONTO SOCCORSO E TRENI: TI RUBANO IL POSTO ANCHE SULLE SCIALUPPE

Alcuni passeggeri hanno denunciata l’assenza di un numero sufficiente di scialuppe di salvataggio: ma queste non possono contemplare anche i clandestini stipati nei camion. La cui presenza, in caso di naufragio, mette a rischio i passeggeri

Come sappiamo, il governo Renzi non è in grado di conoscere il numero dei dispersi. Sia perché trattasi di un governo di incapaci, sia perché in Grecia si imbarcano sui traghetti italiani decine di clandestini, ogni volta.

Accade, quasi sempre, con la complicità di camionisti turchi che li trasportano dalla Turchia fino ai porti greci.

Ed è a causa di questi clandestini che, seguendo la testimonianza di una nota cantante lirica greca  (non esistono passeggeri regolari pakistani e iracheni) si può ritenere molti passeggeri innocenti sono morti (mentre scriviamo si parla ancora di decine di dispersi): la capienza delle scialuppe non può tenere conto di clandestini che poi prendono il tuo posto.

Questo deve insegnare qualcosa riguardo la società nel suo complesso: non illuderti, gli immigrati si prendono il ‘tuo’ posto.

Ci si domanda anche perché, ad ora, non tutti i mezzi della MM italiana siano stati inviati a cercare i dispersi: paura di perdersi clienti per le coop nel Canale di Sicilia?

Deprimente il dilettantismo del pallone sgonfiato Renzi che spergiurava fosse terminata l’emergenza ormai ore fa, dando un numero definitivo di morti che, invece, continua a crescere con nuovi cadaveri che affiorano sul mare.

C’è un solo cadavere che deve affiorare, quello del suo governo abusivo.

http://voxnews.info/2014/12/30/naufragio-scialuppe-piene-per-fare-posto-ai-clandestini/

CHOC: STAMPA GRECA SMENTISCE RENZI, OLTRE 40 MORTIultima modifica: 2014-12-30T13:11:10+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *