ORDINE TUTELATO QUESTA MATTINA ALL’UFFICIO POSTALE DI SUSA.

Questa mattina all’ufficio postale di Susa c’erano una ventina di persone in coda.
Alcune erano anziane. Tutte attendevano con pazienza e con il loro numerino in mano di poter accedere agli sportelli , secondo il proprio turno.
Ad un certo punto nell’ufficio é entrato un Carabiniere.

Uniforme d’ordinanza, pistola ben in vista al fianco e una busta gialla in mano.
Nemmeno un accenno a procurarsi un numerino, come tutti gli altri mortali.
Qualche secondo in piedi nel bel mezzo dell’ufficio e poi il Carabiniere si é tranquillamente avvicinato all’unico sportello in quel momento libero e , infischiandosene della coda , dei turni da rispettare , dei banali numerini per gente ordinaria , ha espletato quanto doveva presso lo sportello. Nonostante la faccia incredula dell’impiegata e un suo ( timidissimo ) tentativo di protesta.

Tutore dell’ordine ? Non mi pare.

Prima che qualcuno leggendo questo post cominci a sparare a zero , mi preme sottolineare che NON HO NULLA CONTRO I CARABINIERI , NE’ CONTRO LE FFOO IN GENERE. ANZI.

Da cittadina e comune mortale vorrei però fare una considerazione : come é possibile che chi dovrebbe far tutelare le regole e dare esempio di come ci si dovrebbe comportare in una società civile sia proprio il primo ad infrangere quelle stesse regole e a dimostrare poco rispetto, se non disprezzo , per i cittadini che in quell’uniforme dovrebbero porre la loro fiducia?

Spero che questo post venga letto da chi so legge la mia pagina.
Che venga soprattutto letto da chi comanda , coordina, organizza i cittadini in divisa a Susa. 
Perché mi pare che lì , almeno lì, alberghi invece raziocinio , buon senso , correttezza e rispetto per le regole e per le persone.
Qualità che dovrebbero essere trasmesse ai propri sottoposti.
Specie di questi tempi complicati.

ORDINE TUTELATO QUESTA MATTINA ALL’UFFICIO POSTALE DI SUSA.ultima modifica: 2014-12-22T21:53:47+01:00da davi-luciano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *